Libero
iPhone 13 Fonte foto: iStock / NguyenDucQuang
APPLE

IPhone 14, i primi esemplari di test sono già in produzione

I primi esemplari di iPhone 14 sarebbero già stati prodotti, ma siamo ancora lontani dalla produzione di massa: ecco come procede la roadmap che ci porterà verso il nuovo iPhone 2022

Buone notizie per gli Apple fan che attendono iPhone 14: il nuovo smartphone della mela morsicata è entrato in “trial production“. Il che non vuol dire che arriverà domani, ma che non ci sono al momento intoppi nello sviluppo del prodotto. Lo riporta il giornale online taiwanese UDN, secondo cui già un piccolo numero di dispositivi è in fase di costruzione con l’obiettivo di raccogliere dati da utilizzare successivamente per la produzione di massa del nuovo smartphone di casa Apple.

Come saranno i nuovi iPhone 14? Al momento non è dato saperlo, almeno non del tutto. In particolare per quanto riguarda i modelli iPhone 14 possiamo però iniziare a fare delle previsioni, che ovviamente potrebbero essere confermate come anche smentite: a differenza di Samsung e altri giganti del mondo Android, infatti, Apple è bravissima a non farsi sfuggire notizie ufficiali. Quello che sembra certo al momento, però, è che quest’anno non dovrebbero esserci grossi intoppi e la produzione dell’iPhone 2022 dovrebbe procedere senza problemi, rispettando il timing classico con presentazione del prodotto finale verso settembre-ottobre. Fino a quel momento, però, aspettiamoci indiscrezioni di tutti i tipi.

iPhone14: inizia la trial production

Luxshare il produttore che lo scorso anno ha provveduto all’assemblaggio dei modelli iPhone 13 Pro, ad oggi risulta coinvolto solo nella produzione dell’iPhone 14 standard. Mentre la produzione dell’iPhone 14 Pro sarà gestita da Hon Hai, cioè Foxconn, saldamente riconosciuta come il principale OEM (Original Equipment Manufacturer, in pratica produttore conto terzi) di iPhone.

Foxconn è il produttore ormai storico degli iPhone, l’azienda che fisicamente li assembla partendo dalle singole parti provenienti dai vari fornitori. Apple, infatti, non ha alcuna fabbrica e non produce in prima persona assolutamente nulla: esternalizza la produzione di tutto, con protocolli estremamente rigidi da rispettare.

La trial production serve sia a toccare con mano i primi esemplari del nuovo prodotto, sia a capire se ci saranno intoppi nella catena produttiva una volta avviata la produzione su grandi numeri.

iPhone14: come potrebbe essere

Il più grande dubbio dei leaker in questo momento è se iPhone 14 avrà il notch oppure no. La modifica dell’attuale design, che prevede il notch, potrebbe obbligare Apple a riposizionare il sensore Face ID che finirebbe così sotto lo schermo. Per quanto riguarda il ritorno del Touch ID sull’iPhone top di gamma, invece, sembra proprio che se ne riparlerà nel 2023 con iPhone 15.

Infine, ormai tutti gli indizi portano a credere che la gamma iPhone 14 non prevederà un modello mini ma avrà un Max in più: iPhone 14, iPhone 14 Max, iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963