Libero
Mostro da record in un fiume asiatico Fonte foto: Reuters
SCIENZA

Sembra un mostro emerso dal mare, ma è un ritrovamento da record

La pastinaca pescata casualmente in un fiume cambogiano, un autentico mostro delle acque, è il pesce d'acqua dolce più grande del mondo

Una cattura casuale nelle acque di un fiume cambogiano ha fatto scattare l’allarme. Un pescatore, infatti, si è imbattuto in quello che è apparso subito come un mostro spaventoso, oltre che di dimensioni ragguardevoli. L’episodio è avvenuto nel fiume Mekong, nella provincia dello Stung Treng, nella parte settentrionale del paese asiatico.

Il chiarimento è stato immediato, si trattava di una pastinaca gigante che è rimasta impigliata nella lenza e che ha conquistato un record importante, quello del pesce d’acqua dolce più grande mai catturato. Di esemplari strani ce ne sono davvero tantissimi, come quello che cambia 20 denti al giorno, mentre nel caso della pastinaca è il peso a sorprendere.

Si sta parlando di ben 300 chilogrammi che, uniti ai circa 4 metri di lunghezza, hanno reso il super pesce un autentico mostro. La pastinaca, nota anche come trigone, è molto diffusa nell’Oceano Atlantico e nel Mediterraneo, tanto da essere frequente in posti molto diversi come la Norvegia, le Canarie e il Mar Nero. Normalmente arriva ai 2,5 metri di lunghezza, anche se in Cambogia si è andati ben oltre. Il pescatore che ha catturato l’esemplare da record è un 42enne si è ovviamente spaventato e non ha potuto far altro che contattare gli esperti del posto per saperne di più.

Movimenti da monitorare

Il pesce che sembrava un mostro è stato analizzato e rilasciato nel fiume in cui era stato pescato. Grazie ad appositi strumenti, i biologi del posto saranno in grado di monitorare ogni suo movimento nei prossimi mesi, anche perché di questi esemplari si sa ancora troppo poco. La pastinaca cambogiana ha conquistato un primato di non poco conto, eppure è una perfetta sconosciuta per il mondo scientifico. Il rischio estinzione di queste specie ormai può essere scongiurato con progetti ad hoc, come è accaduto ad esempio in Messico, dunque almeno da questo punto di vista la sopravvivenza delle pastinache non è in dubbio.

Il precedente del 2005

Si è già detto del record mondiale associato a questo mostro dei fiumi, un "titolo" che gli è stato riconosciuto a distanza di 17 anni dall’ultima assegnazione. Nel 2005 fu catturato il precedente pesce d’acqua dolce più grande in assoluto. In quel caso la scoperta avvenne in Thailandia: si trattava di un pesce gatto gigante lungo 2,7 metri, un altro esemplare che non lascia di sicuro indifferenti. Per quel che riguarda il peso, invece, furono registrati 293 chili, dunque soltanto sette in meno rispetto alla pastinaca cambogiana. Non è comunque un caso che il record sia avvenuto nel fiume Mekong.

Questo corso d’acqua è un autentico paradiso per quel che riguarda la biodiversità. Si possono trovare infatti tartarughe dal guscio molle e orcelle asiatiche, specie decisamente peculiari ma anche molto fragili a causa dei pericoli rappresentati dall’uomo. Lo stato di conservazione, in particolare, viene messo a dura prova dalle dighe. Per questa ragione, i biologi si stanno attrezzando con le etichettature dei pesci più a rischio, in modo da studiarli a fondo e di comprendere quale futuro attenda la relativa popolazione. La loro speranza è che il clamore della notizia possa accendere finalmente i riflettori su animali di cui si sente parlare molto raramente.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963