Libero
SCIENZA

Scoperta una nuova specie in Cina: qualcuno, per errore, l'ha mangiato

Lo hanno sempre scambiato per il polpo comune, eppure così non è: un team di scienziati ha individuato una nuova specie di cefalopodi, chiamata Callistoctopus xiaohongxu.

E se vi capitasse per errore di ritrovarvi nel piatto una nuova specie animale? Sembra incredibile, ma è quel che è accaduto in Cina a insaputa di alcuni consumatori, nonché degli scienziati rimasti di sasso dopo la recente scoperta. Il Callistoctopus è una specie di polpi arancioni, molti dei quali notturni, piuttosto diffusa nelle acque tropicali e temperate degli Ocean,  e non è un segreto che alcuni degli animali appartenenti a questa famiglia vengano impiegate per il consumo umano. Quel che gli scienziati non si aspettavano è di individuarne un genere completamente nuovo, che è stato chiamato Callistoctopus xiaohongxu.

Scoperta una nuova specie di polpo in Cina

La scoperta della nuova specie di polpo è avvenuta in modo del tutto casuale grazie al lavoro di un team di scienziati dell’Ocean University of China. Stavano raccogliendo dei campioni di cefalopodi nell’Isola di Dongshan, nella provincia cinese del Fujian, quando si sono accorti che alcuni di essi non erano esattamente ciò che si aspettavano. Per la gente del luogo è usuale pescare questi piccoli polpi e destinarli al consumo umano, tanto che gli stessi si possono ancora trovare nei mercati e nei luoghi che li.

Ma gli scienziati hanno stabilito che si tratta di un errore: per via della somiglianza, finora le persone hanno scambiato gli esemplari della nuova specie per esemplari giovani di polpo comune (Octopus minor). Pubblicato sulla rivista ZooKeys, lo studio descrive accuratamente quello che è stato chiamato Callistoctopus xiaohongxu, trascrizione fonetica della provincia in cui sono stati raccolti e analizzati gli esemplari presi in esame (ovvero Zhangzhou).

Di piccole dimensioni e dalla pelle color bruno-rossastro, si tratta della prima nuova specie di Callistoctopus mai scoperta nei mari della Cina.

Le caratteristiche del Callistoctopus xiaohongxu

Le acque cinesi sono riccamente popolate di specie di cefalopodi, ognuna con caratteristiche ben precise. Pensate che si parla di circa 130 specie diverse appartenenti allo stesso gruppo, un numero davvero impressionante. E la grande diversità di tali specie si deve principalmente alle condizioni climatiche e ambientali delle acque: nella parte sud orientale, infatti, sono le forti correnti calde a preparare il terreno per una biodiversità unica nel suo genere. È in questo contesto che è stata scoperta la nuova specie C. xiaohongxu, che si aggiunge alle oltre 10 specie del genere Callistoctopus già individuate in Cina, molte delle quali pescate per il consumo umano (Callistoctopus macropus e Callistoctopus ornatus).

Vive nel Mar Cinese Orientale e nel Mar Cinese Meridionale e ha delle caratteristiche che facilmente potrebbero far cadere in errore, essendo di fatto quasi identico ai giovani esemplari di polpo comune. Il C. xiaohongxu ha una lunghezza compresa tra 4,2 e 8,3 cm circa, con una pelle liscia e di colore bruno-rossastro, leggermente più scuro rispetto al classico arancione della specie "gemella" che è di colore rosso mattone o rosso vivo, spesso macchiato di bianco. Si tratta della più piccola mai individuata nei mari della Cina, con un peso massimo di 40 grammi in età adulta.

"Stiamo pianificando di analizzare il genoma mitocondriale di Callistoctopus xiaohongxu in futuro – hanno affermato gli scienziati del team di ricerca cinese -. (…) Un migliore campionamento del taxon faciliterebbe una migliore comprensione della filogenesi degli octopodi, nonché un’assegnazione generica più motivata di Callistoctopus xiaohongxu".

Se vuoi restare aggiornato con le news e le migliori offerte di Libero Tecnologia, iscriviti al nostro canale Telegram: basta cliccare qui.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963