Libero
SCIENZA

C'è una bolla di gas bollente nello spazio, è gigante: ma cos'è?

Si chiama Nebulosa Bolla, ed è una gigantesca nube di gas bollente creata da una giovane stella dalla massa incredibile: è uno spettacolo meraviglioso.

Lo spazio ci regala spesso delle istantanee veramente incredibili: la NASA ha voluto condividere una foto meravigliosa che mostra una gigantesca bolla di gas bollente, i cui colori sono sensazionali. Si tratta di una nebulosa che ha avuto origine da una grande stella ancora molto giovane. Scopriamo qualcosa in più su questo spettacolo mozzafiato.

Nebulosa Bolla, la gigantesca nube di gas

Si chiama Nebulosa Bolla (o, come l’hanno identificata gli scienziati, NGC 7635): è questa la protagonista di un suggestivo scatto che la NASA ha recentemente condiviso sul suo profilo Instagram, per regalare ai suoi utenti un nuovo scorcio di ciò che accade nello spazio più profondo. L’immagine è stata scattata alcuni anni fa dalla Wide Field Camera 3 installata sul telescopio spaziale Hubble, in orbita terrestre dal lontano 1990 e ancora in funzione – grazie a lui, la NASA ha portato avanti numerose missioni di ricerca che hanno dato risultati estremamente interessanti.

Nebulosa Bolla venne identificata per la prima volta addirittura nel 1787, dall’astronomo tedesco William Herschel, sebbene all’epoca venne catalogata in maniera errata. Oggi sappiamo infatti che si tratta di una nebulosa ad emissione, ovvero una nube di gas ionizzato prodotta da una giovane stella di massa notevole. Questa, in particolare, si trova nella costellazione di Cassiopea, verso il suo confine con Cefeo: è ad una distanza di ben 7.100 anni luce dalla Terra, e ad averla generata è una stella centrale chiamata SAO 20575, la cui massa è di 45 volte superiore rispetto a quella del nostro Sistema Solare.

Nonostante attenti studi, la classificazione di tale stella è ancora incerta. Tuttavia, è ormai chiaro che si tratta di una stella massiccia calda altamente luminosa, nata all’incirca 4 milioni di anni fa. Secondo la NASA, in un periodo compreso tra i 10 e i 20 milioni di anni, diventerà una supernova: ovvero, il suo nucleo collasserà dando vita ad un’immensa esplosione dalla grande luminosità. Per il momento, tuttavia, la stella si limita a produrre quell’incredibile spettacolo di nebulosa che Hubble ha fotografato.

Gli incredibili colori di Nebulosa Bolla

Come si spiegano quei meravigliosi colori che caratterizzano Nebulosa Bolla? La stella da cui ha origine produce un flusso di gas che viene chiamato vento stellare: questi gas sono bollenti e viaggiano ad una velocità di circa 6,4 milioni di km/h. Nel momento in cui incontrano lo spazio gelido, si piega su se stesso dando vita ad un fronte d’urto, quello che noi vediamo come una bolla colorata dal diametro di ben 10 anni luce. Al suo centro (sebbene in foto appaia spostata per via della continua espansione della nube), si può vedere la stella di una brillante sfumatura rosa.

Gli altri colori sono dovuti alla presenza di gas diversi riscaldati a differenti temperature. L’ossigeno, ad esempio, emette una luce blu grazie al suo calore particolarmente elevato, mentre l’idrogeno è verde e l’azoto è rosso. Questi ultimi due gas, in combinazione, formano colonne fredde di una pulsante luce gialla. Questo spettacolo incredibile non è altro che la testimonianza della turbolenta attività che caratterizza lo spazio, in una serie di processi violenti e tuttavia decisamente affascinanti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963