Libero
Fusione tra galassie: la foto di Hubble Fonte foto: NASA
SCIENZA

Hubble, lo scatto che precede l'enorme fusione tra galassie

La fusione tra galassie viene preceduta da un momento particolare nell'Universo, come mostrato da uno splendido scatto del telescopio Hubble

Qual è il modo migliore di festeggiare un anniversario per un telescopio spaziale? Nel caso di Hubble, i 32 anni di vita sono stati celebrati osservando in maniera dettagliata una fusione tra galassie. In poche parole si tratta di un insieme composto da cinque galassie e meglio noto come “Hickson Compact Group 40". La foto della NASA ed ESA sta già facendo il giro del mondo.

Non è la prima volta che succede, ma nel caso di specie la foto ha immortalato un momento speciale nello spazio, vale a dire la caduta in contemporanea delle galassie prima della fusione vera e propria. Il fenomeno ha coinvolto tre insiemi di stelle a spirale, uno ellittico e un altro che viene definito normalmente lenticolare, visto che ricorda la forma di una lente.

Secondo gli scienziati si tratta di una vera e propria danza gravitazionale, visto che la fusione tra galassie è stata preceduta da una sorta di affollamento. Che cosa è successo di preciso? Galassie come quelle appena menzionate si trovano di solito al centro di ammassi di grandi dimensioni, ma possono anche isolarsi in una porzione specifica dell’Universo. La presenza di materia oscura potrebbe spiegare questo comportamento così particolare. In caso di avvicinamento tra gli insiemi di stelle, la stessa materia oscura va a formare una nube in cui orbitano appunto le galassie.

Una foto speciale

Nel momento in cui le galassie attraversano la materia oscura, c’è una forza di attrito molto potente e che deriva dagli effetti gravitazionali: ecco perché il movimento viene rallentato e si perde energia, poco prima della caduta e della fusione tra galassie. La foto di Hubble è speciale come non mai, poche volte si era immortalata una fase della vita di questi insiemi come quella appena descritta, dunque si può ben comprendere l’emozione provata dagli astronomi. James Webb osserverà presto più di 100 galassie nello stesso momento, intanto Hubble non dimostra affatto i suoi tre decenni di attività indefessa.

Un esame molto approfondito

Nel corso di circa un miliardo di anni, questi insiemi di stelle e polvere andranno a fondersi per dar vita a un ammasso unico, con l’inconfondibile forma ellittica e le dimensioni ragguardevoli. La fusione tra galassie è stata osservata nel dettaglio non soltanto nella luce visibile, ma anche nelle lunghezze di onde radio, oltre ai raggi X e agli infrarossi. Sembra anche che nei cinque insiemi ci sia un buco nero, esattamente al centro, come confermato dalla sorgente radio che è molto compatta. Come si sono formate esattamente queste stelle?

Gli infrarossi hanno consentito di andare a fondo della questione relativa alla fusione tra galassie, in particolare quando sono nate le nuove stelle. L’Hickson Compact Group 40 è uno degli insiemi più fitti in assoluto e questo potrebbe farlo risalire ai momenti primordiali dell’Universo, quando gruppi del genere erano effettivamente abbondanti. Nello spazio più profondo sono presenti oggetti così luminosi da eclissare persino le galassie, anche se questa scoperta recente non ha impedito agli astronomi di aumentare i loro sforzi per saperne di più sulla loro origine. Con questa nuova foto si spera di poter presto completare il mosaico sui momenti iniziali dell’Universo.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963