Libero
SMART EVOLUTION

Bonus Internet 2022: come funziona e a chi spetta

Sta per arrivare il nuovo Bonus Internet 2022: sarà molto simile al precedente, ma con alcune novità che è bene conoscere sin da subito

Sta per iniziare la seconda fase del “Piano voucher per l’incentivazione della domanda di connettività in banda ultra larga delle famiglie“, ovvero sta per tornare il Bonus Internet veloce, in versione 2022 leggermente rivisto e corretto rispetto al piano originale, che risale al maggio 2020.

Ancora una volta a gestire l’iniziativa c’è Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico che ha già redatto e messo in consultazione sul sito Web del Piano Banda Ultra Larga, come previsto dalla normativa europea, la sua proposta ufficiale per l’erogazione dei voucher nel 2022. In linea di massima tutto è molto simile a quanto già visto in passato, ma ci sono piccole (ma importanti) novità da conoscere. Precisiamo, però, che la proposta potrebbe subire modifiche nei prossimi giorni: la consultazione verrà chiusa il 31 maggio, c’è ancora qualche settimana a disposizione per cambiare qualcosa.

Bonus Internet 2022: a chi spetta

La platea dei beneficiari è la principale differenza tra il nuovo Bonus Internet veloce 2022 e il Bonus PC e Internet 2020. All’epoca era necessario avere un ISEE non superiore a 20.000 euro, mentre oggi non ci sono limiti di ISEE.

Chiunque, quindi, potrà chiedere il voucher purché non abbia già una connessione a Internet attiva o, se ce l’ha, non sia di tipo veloce. Quindi la connessione già presente nella casa di chi chiede il Bonus Internet non dovrà superare la velocità di 30 Mb/s, velocità tipica da ADSL.

Precisazione importante: la velocità da prendere in considerazione è quella nominale del contratto già stipulato, non quella reale che riceviamo a casa.

Bonus Internet 2022: quanto vale

Una seconda differenza tra il vecchio e il nuovo Bonus Internet è l’importo concesso alle famiglie: non più 200 euro, ma 300 euro. Con questi soldi verrà pagato fino al 50% del prezzo di una connessione veloce, per un periodo di 24 mesi.

In altre parole: all’utente che riceve il bonus sarà riconosciuto un contributo pari a 12,5 euro massimi al mese, per due anni, con i quali far scendere il costo della bolletta Internet.

Bonus Internet 2022: come si chiede

Per quanto riguarda l’erogazione del nuovo Bonus Internet 2022, invece, la proposta attualmente in discussione non prevede grosse modifiche, ma la stessa procedura.

Infratel permetterà agli operatori telefonici che offrono servizi Internet di registrarsi ad un portale, al fine di accreditarsi con la propria offerta. Se operatore e offerta verranno accreditati, allora ogni operatore potrà poi offrire tramite i suoi normali canali la sua offerta già incentivata.

L’utente, in pratica, non dovrà far nulla: quando le offerte incentivate saranno disponibili ne potrà sottoscrivere una, sempre che abbia i requisiti per farlo.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963