spam-mail Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Che cosa sono i messaggi di posta da "Mailer Daemon" e come difendersi

I Mailer Daemon sono gli avvisi d'errore nella consegna di un'email, quando diventano spam però significa che la nostra casella di posta è sotto attacco hacker

Senza dubbio sarà successo anche a te di riceverne. I Mailer Daemon sono messaggi di posta elettronica inviati automaticamente che contengono una segnalazione di errore. Se invii una mail a un indirizzo sbagliato o se, per qualsiasi altro motivo, si verifica un errore nella consegna della tua mail, ecco che allora parte un messaggio automatico che ti avvisa dell’errore.

Tuttavia, se anziché trattarsi di una singola segnalazione in conseguenza di una mail che hai inviato tu, ricevi una serie piuttosto numerosa di avvisi, è il caso di fare attenzione, perché potrebbe trattarsi di un virus. Molti attacchi hacker, infatti, passano proprio dalla posta elettronica per “colpire” i pc e quindi potrebbe capitare che, aprendo una di queste mail o cliccandoci sopra, il virus infetti il computer.

Che cosa significa Mailer Daemon e come funziona l’attacco del virus

Mailer Daemon letteralmente significa demone della posta. Vengono chiamati daemon i programmi eseguiti in background, cioè in modo automatico senza che sia necessario l’intervento dell’utente. Nel caso della posta elettronica, i Mailer Daemon sono gestiti dal server di posta del mittente e del ricevente e avvisano di eventuali mal funzionamenti nella consegna del messaggio. Se svolgono la funzione per la quale sono stati creati, non solo sono innocui, ma sono molto utili.
Bisogna però saper distinguere quando sotto un Mailer Daemon si cela un virus.

Mailer Daemon: come scoprire se si tratta di un virus

Il sospetto che si tratti di un virus diventa certezza nel momento in cui si riceve un numero molto elevato di messaggi simili che si presentano sotto forma di Spam.
La maggior parte dei server di posta elettronica sono dotati di potenti antivirus, per cui, nel caso di mail pericolose, dovrebbero metterle automaticamente in quarantena o avvisarti del pericolo.
Può succedere però che alcuni virus riescano a passare ugualmente, soprattutto se si tratta di virus molto recenti, magari perché il gestore di posta elettronica non è ancora a conoscenza di tale virus.
Per questo motivo è molto importante tenere sempre aggiornato l’antivirus del proprio computer. In caso di mail sospette, conviene lanciarlo e fare una scansione con particolare attenzione alla posta elettronica.
Infatti, se il malware si dovesse impossessare del tuo account, potrebbe inviare messaggi a tutti i tuoi contatti e generare attacchi phishing.
Inoltre, non aprire né scaricare alcun allegato e fai attenzione a non cliccare sui link contenuti nelle mail sospette.

Che cosa fare se si è stati colpiti da un virus

Se il tuo antivirus ti segnala l’effettiva presenza di un virus, devi mettere in atto una serie di azioni per proteggere il tuo account e i tuoi contatti.
L’antivirus, di default, dovrebbe automaticamente rimuovere o mettere in quarantena i file infetti che si sono intrufolati nel tuo pc, ma potrebbe non essere sufficiente. Pertanto:

  • Cambia le password del tuo account di posta elettronica e elimina tutti gli allegati sospetti;
  • Contrassegna come spam tutte le mail sospette;
  • Crea un filtro in modo da non poter più ricevere mail dall’indirizzo che ti ha inviato quelle sospette;
  • Se il virus ha inviato mail dal tuo account, avvisa i tuoi contatti;
  • Contatta il tuo gestore di posta elettronica per valutare ulteriori azioni.

Come difendersi dai virus della posta elettronica

Le email “infette” sembrano in tutto e per tutto delle normali email, ma basta fare attenzione a pochi aspetti per accorgersi che dietro potrebbe celarsi un virus pronto a colpire il computer. Quindi, se ricevi un’email dalla Banca o dall’Assicurazione (spesso contrassegnata come “Urgenti”) che contiene degli allegati, ti basterà fare un rapido check per capire se fidarti o meno. Nello specifico:

  • Controlla la grammatica: se sono presenti grossolani errori, non scaricare gli allegati ed eliminala immediatamente
  • Controlla i loghi: seppur simili, potrebbero non essere quelli ufficiali della società o dell’azienda che ti ha inviato quella comunicazione
  • Controlla gli URL: se sono sbagliati, ignora l’email.

Questo procedimento appena descritto si identifica con il nome di Phishing, ed è tra i più utilizzati dagli hacker. Fai attenzione, quindi, e assicurati della veridicità del mittente prima di aprire link e scaricare allegati.

Contenuti sponsorizzati