Libero
La forma delle città determina il meteo Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Come può una città influenzare il meteo

Il meteo di ogni città dipende dalla sua forma tipica: è il dettaglio appena scoperto da uno studio scientifico dell'Università di Hong Kong

Rosso di sera, bel tempo si spera. I proverbi dei nostri avi sono pieni zeppi di riferimenti al meteo, ma in realtà le speranze e le altre credenze popolari c’entrano poco. Secondo una recente e innovativa ricerca scientifica, a determinare le condizioni climatiche di una città ci penserebbe la forma della stessa. Non è una conclusione assurda, anzi tutto il contrario.

Alcuni studi hanno incolpato il 5G per le previsioni meteorologiche meno precise degli ultimi tempi, molto più affidabile sarebbe invece la conformazione urbanistica del luogo. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista “Earth’s Journal" e sono destinati a gettare nuova luce sulle progettazioni delle città e su quello che accade a livello di pioggia o sole.

L’analisi è stata condotta in modo molto particolare. I ricercatori si sono accorti, ad esempio, di come le città dalla forma circolare fossero le più umide in assoluto, come nel caso di Londra. La conformazione è stata poi incrociata con i modelli di previsione noti come Forecasting and Weather Research, oltre alle informazioni sull’eventuale presenza di correnti d’aria. Nelle aree costiere, in particolare, queste correnti e il flusso d’aria che proviene dal mare interagiscono in modo da determinare condizioni climatiche ben precise. L’attenzione è stata poi rivolta alle precipitazioni.

La forma che incide sulla pioggia

Alcune località sono famose proprio per le piogge frequenti e ancora una volta a metterci lo zampino è la forma urbana. La ricerca ha accertato come le città dalla forma triangolare siano più fortunate da questo punto di vista, con un meteo caratterizzato da un minor numero di precipitazioni. Come già anticipato, la forma circolare è invece quella che va a incidere sulla pioggia, mentre invece quelle quadrate seguono a ruota in questa singolare classifica. In alcuni paesi si provvede alla carenza di precipitazioni con la pioggia artificiale, forse però bisognerebbe saperne di più sulla conformazione urbana, un argomento che è ancora poco conosciuto.

Località costiere e non solo

I risultati sono di grande interesse soprattutto per le progettazioni future delle città. Per evitare che il meteo diventi dannoso o pericoloso, infatti, si dovrebbe pensare più spesso al dettaglio della forma urbana. Tra l’altro, le previsioni per il futuro non sono affatto rosee, in quanto i cambiamenti climatici sono destinati a provocare un aumento dei rischi legati alle precipitazioni piovose. L’attenzione degli studiosi si è concentrata sulle località costiere (ma non solo), anche se in futuro ci sarà probabilmente un ampliamento delle analisi per rendere il quadro più completo.

Tra le città prese in esame con pianta circolare, quadrata e triangolare, ci sono importanti metropoli americane come Dallas, New York e Los Angeles. Le maggiori probabilità di un meteo piovoso nelle località con forma circolare sono vicine al 79% rispetto a quelle triangolari, un numero che non può lasciare indifferenti. L’innovativa scoperta è stata fatta dal team di esperti dell’Università di Scienza e Tecnologia di Hong Kong, impegnato da tempo in questo campo di ricerca. Bisognerà ora capire se i futuri progettisti terranno in considerazione le conclusioni appena descritte, evitando sia piogge rovinose che gravi siccità, come quella che ha colpito persino il nostro paese, lasciando intatto appena un lago.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963