Libero
SMART EVOLUTION

Come funzionano i nuovi sottotitoli di Mediaset

Contestualmente al passaggio da Mpeg-2 a Mpeg-4, Mediaset ha anche attivato la tecnologia dei sottotitoli DVB: ecco di cosa si tratta e come utilizzarla

Quando, a gennaio 2022, Mediaset ha spento il suo servizio teletext chiamato Mediavideo tutti si sono chiesti: e ora come faranno i non udenti ad attivare i sottotitoli per i programmi dei canali del biscione oltre Canale 5, Italia 1, Rete 4? Una risposta arriva ora, grazie al recente passaggio definitivo dei canali Mediaset all’Mpeg-4, in occasione del quale a Cologno Monzese hanno anche attivato la nuova tecnologia DVB Subtitling, cioè i sottotitoli DVB.

Cosa sono i sottotitoli DVB

La notizia dell’attivazione della tecnologia DVB Subtitling sui canali Mediaset è stata riportata su Digital Forum, community di riferimento degli antennisti e dei tecnici TV italiani, ma la vera implementazione di questi nuovi sottotitoli ancora non è arrivata. Sappiamo, però, cosa può fare la tecnologia e, quindi, sappiamo come potrà essere implementata da Mediaset.

Il DVB Subtitling è un flusso completamente digitale, composto da immagini bitmap a discrezione dell’emittente. L’emittente può decidere anche il font e il set di caratteri da usare e può anche cambiarli tra un programma e l’altro. Parte di queste informazioni, poi, possono essere modificate dalla TV o dal decoder che le ricevono.

Naturalmente è possibile inviare, per ogni programma, più flussi di sottotitoli per più lingue e saranno tutti perfettamente sincronizzati al parlato. Il tutto occupando una larghezza di banda minima, nonostante la qualità del testo mostrato a video sia nettamente superiore a quella (ormai veramente anacronistica) del classico Televideo RAI.

Sottotitoli DVB: serve una nuova TV?

Come dice il nome stesso, il DVB Subtitling è una tecnologia che fa parte dello standard DVB, cioè del Digitale Terrestre. A rigor di logica, quindi, è inclusa in ogni televisione in grado di decodificare il segnale digitale. In pratica, come al solito, potrebbe non essere così e, certamente, vedremo diverse implementazioni di questo standard.

Basti pensare al fatto che non tutti i telecomandi di tutte le TV hanno il tasto per i sottotitoli. In molti casi, persino su TV di grandi brand come Samsung, per attivare i sottotitoli per i non udenti e gli ipoudenti è necessario addentrarsi tra i menu del televisore (nel caso specifico: nel menu Accessibilità).

Sottotitoli DVB: cosa fare se non si vedono?

Alla luce di quanto appena descritto, al momento sono più gli utenti che non riescono a usare questi nuovi sottotitoli che quelli che hanno capito come fare. Innanzitutto, però, va specificato che per vedere i sottotitoli su un programma Mediaset è prima necessario che Mediaset li trasmetta. Cosa che non è scontata su tutti i programmi: a volte non si vedono i sottotitoli semplicemente perché non c’è alcun sottotitolo da vedere.

Se, invece, siamo sicuri che i nuovi sottotitoli DVB siano effettivamente trasmessi per quel programma (magari perché su un’altra TV di casa si vedono), allora il problema è nella TV o nel decoder. In tal caso è purtroppo necessario entrare nel menu di configurazione in cerca dell’impostazione giusta, che varia da TV a TV, da decoder a decoder.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963