Come ricevere il cashback senza SPID e app IO: le alternative Fonte foto: Kaesler Media - stock.adobe.com
HOW TO

Come ricevere il cashback senza SPID e app IO: le alternative

I primi issuer convenzionati annunciano le loro soluzioni per il Cashback: si potranno ottenere i rimborsi, già a Natale, senza avere SPID o CIE e senza usare l'app IO.

- Ultimo aggiornamento

Cashback di Natale senza SPID, CIE e app IO? Si può fare: stanno per arrivare le prime soluzioni messe in campo dagli “issuer convenzionati“, come previsto dal Decreto 156 firmato il 24 novembre 2020 dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.  Con il termine di issuer convenzionato il decreto intende il soggetto (banca o società finanziaria) che ha erogato all’utente una carta o app di pagamento e che ha stipulato una convenzione con pagoPA SpA.

Come vi abbiamo già spiegato nella nostra guida su quando serve lo SPID per ottenere il Cashback, infatti, i metodi per iscriversi al Programma Cashless Italia sono al momento due: il primo è usare l’app IO, ed è quello ufficialmente consigliato dal Governo, il secondo è rivolgersi alla propria banca o a chi gestisce la nostra carta o app di pagamento. Naturalmente il meccanismo è già pronto per IO (anche se non mancano le segnalazioni di problemi dell’app IO), che è gestita direttamente da pagoPA (che è sotto il controllo diretto della Presidenza del Consiglio dei Ministri), mentre va messo a punto nel caso dei soggetti privati. I primi soggetti privati che hanno annunciato la possibilità di gestire le transazioni ai fini del cashback sono HypeSatispay e Nexi, ma altri ne arriveranno a breve. Ecco come avere il Cashback nel modo più semplice.

Cashback senza Spid: come usare Hype

Hype è una delle carte di pagamento più diffuse in Italia ed è già pronta per il Cashback di Natale. A partire dall’8 dicembre, infatti, chi ha una di queste carte dovrà semplicemente accedere all’app di Hype dove troverà la sezione “Cashback di Stato“. Entrando in questa sezione, con pochi tap, potrà aderire al programma Italia Cashless e iniziare a usare la carta per fare spese che saranno valide ai fini del Cashback.

Cashback senza Spid: come usare Satispay

L’app di Satispay consente di accedere al cashback di Natale senza bisogno di utilizzare l’app IO della PA. Sarà sufficiente avere un account Satispay attivo, oppure attivarne uno, per effettuare pagamenti che saranno inclusi nell’iniziativa del cashback lanciata dal governo. Inoltre, il cashback si sommerà agli ulteriori sconti che Satispay ha già concordato con gli esercenti locali.

A partire dall’8 dicembre quindi sarò possibile utilizzare la nuova funzione che è raggiungibile tramite il menu Servizi dell’app Satispay. Nelle prossime settimane, l’app sarà dotata di una nuova funzione che consentirà di monitorare il cashback accumulato e la propria posizione all’interno della classifica Super Cashback, il premio semestrale di 1500 euro per le 100.000 persone che avranno effettuato il maggior numero di pagamenti elettronici nell’ambito dell’iniziativa Piano Italia Cashless.

Cashback senza Spid: come usare Yap e Nexi Pay

Anche Nexi Pay e Yap consentiranno di aderire al cashback senza bisogno di registrarsi a SPID e scaricare l’app IO. Nexi garantisce che a partire dall’8 dicembre le due app consentiranno di aderire al cashback con pochissimi passaggi e in modo del tutto sicuro.

Per chi utilizza Nexi Pay, saranno considerati validi ai fini del cashback anche gli acquisti da smartphone utilizzando Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay, oltre a quelli effettuate con carte elettroniche di pagamento.

Chi invece sceglie Yap, troverà dall’8 dicembre una apposita sezione dedicata al cashback e quello guadagnato sarà accreditato direttamente in app. Inoltre, ci saranno altri due vantaggi usando Yap. Nexi consentirà di guadagnare fino a 100 euro con il Cashback Invita Amici, che potranno essere spesi online su Amazon. L’altra iniziativa è il Forziere Cashback Edition, che consente di vincere fino a 100 euro.

Per chi non ha ancora scaricato Yap, bisognerà farlo ed eseguire la registrazione che richiede l’inserimento del numero di telefono, email, dati anagrafici, un documento di identità valido e fare un video per il riconoscimento. Una procedura di registrazione molto più semplice rispetto a quella richiesta da SPID per accedere all’app IO.

Bancomat: commissioni azzerate fino a 5 euro di spesa

Per incoraggiare i pagamenti elettronici anche per piccole somme, il Piano Italia Cashless lancia un progetto che azzera le commissioni per le transazioni effettuate su circuito PagoBancomat per importi fino a 5 euro. A partire da gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2023 saranno quindi azzerate le commissioni di circuito e interbancarie se si pagano anche piccoli importi, fino a 5 euro, con la carta bancomat. Una misura che riguarda oltre 35 milioni di italiani e 2 milioni di esercenti e che potrebbe essere estesa anche oltre il 2023.

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963