fan token squadre di calcio Fonte foto: ANSA / MATTEO BAZZI
SMART EVOLUTION

Cosa sono i Fan Token delle squadre di calcio e come funzionano

I Fan Token sono entrati a far parte anche delle principali squadre di calcio italiane. Logico chiedersi cosa sono e come funzionano, vediamolo insieme

Il fatto che gli attuali campioni in carica dell’Inter siano stati tra i primi in Italia a “cedere" al mercato delle criptovalute, posizionando in bella vista il proprio Fan Token, ha fatto crescere a dismisura l’interesse per questi strumenti che stanno spopolando nel campionato italiano. In molti si sono chiesti cosa sono i Fan Token e come funzionano.

A causa del Covid-19 e delle restrizioni per il contenimento della pandemia, le squadre di Serie A si sono viste mancare una quota importante dei loro bilanci, quella dovuta alla vendita di biglietti e abbonamenti per gli stadi. E se una cospicua parte delle aziende “tradizionali" ha vissuto il periodo con difficoltà dovendo in qualche maniera risparmiare sulle spese, alcuni club calcistici italiani hanno trovato respiro con le sponsorizzazioni alle società attive nel mercato delle criptovalute, che sembra non aver vissuto alcuna crisi. Quello delle “crypto" è un mercato florido e in grande ascesa, per cui non sorprende che club come Inter, Milan o Roma abbiano ceduto alle loro lusinghe e tanti altri club siano spettatori interessati.

Cosa sono e come funzionano i Fan Token

Semplificando, i Fan Token possono essere visti come delle “azioni" acquistate dal tifoso per avere voce in capitolo sulle mosse di una società di calcio. Per avere un’influenza, insomma, marginale, ovviamente. Ed in maniera altrettanto ovvia, un Fan Token è trattato in criptovalute, quindi per comprarne uno o più di uno è necessario scambiare il proprio denaro in criptovaluta (ma niente paura, è un processo gestito dalla piattaforma stessa a cui ci si rivolge).

Naturalmente il valore del Fan Token, come una criptovaluta, fluttua nel tempo: può acquisire valore, o perderlo. In prospettiva il meccanismo dei Fan Token può rivelarsi molto importante per una società, che in questo modo può finanziarsi in tempi rapidi, senza passare dal sistema bancario e senza che le “vere" quote azionarie vengano “diluite", il tutto sfruttando la propria base di tifosi in tutto il mondo, e per club come l’Inter significa ad esempio avere una base di di 55 milioni di finanziatori potenziali.

Ma come può un Fan Token influire sulla vita di un club? Semplice. La dirigenza può lanciare dei sondaggi ai possessori di token attraverso le app dedicate con la decisione che viene presa dai tifosi. L’argomento può essere il merchandising, il design dei bus in cui viaggia la squadra, gli inni musicali ma anche, scrive Socios, scelte sull’undici titolare.

I Fan Token dell’Inter

I campioni d’Italia nerazzurri hanno sottoscritto un accordo con Socios che consente all’azienda di presenziare sulle maglie dei calciatori interisti come main sponsor al posto di Pirelli: il logo $Inter Fan Token sul petto è dovuto proprio all’accordo tra le due aziende che peraltro porterà nelle casse nerazzurre circa 20 milioni di euro a stagione.

I Fan Token della Juventus

Anche la Juve ha i propri fan token, che possono essere acquistati sulla piattaforma Socios.

I Fan Token del Milan

Il Milan ha stretto un accordo con BitMEX, una delle principali piattaforme di cryptoderivati al mondo, che porta il logo dell’azienda sulla manica sinistra delle maglie rossonere e nelle casse della società circa 3-4 milioni di euro l’anno.

I Fan Token della Roma

Digitalbits è diventato il main sponsor della Roma rimpiazzando Qatar Airways. Il logo della società di crypto rimarrà sul petto dei giallorossi per tre anni durante i quali saranno incassati in totale 36 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963