Libero
Dinosauri: scoperta specie di dimensioni eccezionali Fonte foto: Nature.com
SCIENZA

Dinosauri, abbiamo scoperto una nuova specie sui Pirenei

Il mondo dei dinosauri è sempre affascinante e la loro storia è stata appena riscritta grazie alla scoperta di un esemplare di grandissime dimensioni

Immaginate di trovarvi di fronte due autobus di due piani in movimento, uno dietro l’altro: quale sarebbe la vostra reazione immediata? La paura potrebbe essere inevitabile, come quella che avrebbero suscitato alcuni dinosauri di cui si non sapeva praticamente nulla fino a pochissimi giorni fa. Si tratta dei titanosauri, esemplari scoperti e identificati nella parte meridionale della Spagna e che di sicuro non passavano inosservati. I 20 metri di lunghezza, come appunto i due pullman citati sopra, e le 14 tonnellate di peso sono due dettagli di non poco conto, anche se gli scienziati sono abituati da sempre a dimensioni del genere.

L’eccezionale novità in fatto di dinosauri, come già anticipato, arriva dalla Spagna, per la precisione dalle montagne dei Pirenei, non lontano dal confine francese. Si è ipotizzato che il titanosauro sia vissuto circa 70 milioni di anni fa, dunque durante il Cretaceo. La sua conformazione ha fatto rimanere a bocca aperta gli esperti della materia e non solo. In effetti, la specie in questione sarebbe l’esemplare di erbivoro più completo mai rinvenuto fino ad ora, nello specifico per quel che riguarda le scoperte avvenute nel continente europeo. I paleontologi hanno raccolto 53 frammenti del suo scheletro, anche se non è stato un lavoro semplice.

I frammenti ritrovati

Si tratta infatti del risultato di 70 anni di lavori che ora hanno permesso di cantare vittoria per il rinvenimento completo di uno dei dinosauri più grandi mai esistiti nel nostro pianeta. L’elenco dei frammenti è presto detto: denti, vertebre, costole e altre ossa diverse hanno consentito al team di ricercatori di ottenere un quadro completo sulla conformazione del titanosauro, dunque c’è motivo di credere che questo esemplare possa concentrare gran parte delle attenzioni future. A dire il vero, il nome ufficiale è un altro, nonostante quello che fa riferimento alle dimensioni titaniche sia più affascinante. La scelta è infatti ricaduta su Abditosaurus kuehnei.

Una grandezza sbalorditiva per l’Europa

I dinosauri che hanno vissuto nel suo stesso periodo si sono ritrovati in un mondo profondamente diverso dal nostro, come è facile immaginare. Nel Cretaceo, infatti, l’Europa era caratterizzata da tantissime isole e da esemplari che si sono evoluti per adattarsi alle dimensioni geografiche del continente, tanto da rimpicciolirsi anche per far fronte alle minori risorse alimentari disponibili. I titanosauri con cui si era avuto finora a che fare non avevano una grandezza sbalorditiva come quella dei Pirenei, ragione per cui gli studiosi sono rimasti sbalorditi e sono intenzionati ad effettuare ricerche più approfondite.

I dettagli di questa ricerca sui dinosauri sono stati pubblicati sulla rivista Nature Ecology & Evolution: secondo quanto accertato, l’esemplare in questione apparteneva ad un gruppo proveniente dal Sud America e dall’Africa, una provenienza geografica che spiegherebbe i motivi delle dimensioni eccezionali. Il nome scelto per l’occasione, Abditosaurus, sta a indicare un “rettile dimenticato". La notizia ufficiale è stata data dall’Istituto Catalano di Paleontologia Miquel Crusafont, secondo cui i primi scavi nel sito in cui il titanosauro era presente sono cominciati nel lontano 1954. La novità in materia conferma come ci sia ancora molto da scoprire e che i prossimi anni riserveranno probabilmente altre sorprese.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963