Libero
PMI E INDUSTRIA 4.0

Fatturazione elettronica per architetti e ingegneri: obblighi e vantaggi

Dal 2024 la fatturazione elettronica si estende a tutti gli architetti ed ingegneri, anche i forfettari: ecco come funziona e quale software scegliere

fatturazione elettronica per architetti e ingegneri Fonte foto: Shutterstock

La digitalizzazione dei processi aziendali è un processo cruciale nel panorama economico contemporaneo e interessa l’attività di tutte le imprese e i liberi professionisti. Tra le molteplici sfaccettature di questo cambiamento, spicca la fatturazione elettronica per architetti e ingegneri che ha precise caratteristiche e peculiarità.

Comprendere gli obblighi di legge e i vantaggi che porta è cruciale per restare competitivi, innovativi e conformi alle normative in vigore. Infatti, a partire dal 1° gennaio 2024 ci sono alcune novità legate a chi ha la Partita IVA e anche architetti e ingegneri forfettari sono chiamati ad emettere fatture elettroniche quando cedono beni e servizi. Questi professionisti sono, quindi, chiamati a mettersi in regola e aggiornarsi. Ma per gestire al meglio le pratiche occorre scegliere bene il software di fatturazione elettronica. Ecco come fare e cosa offre Libero SiFattura a tutti gli architetti e ingegneri.

Come funziona la fatturazione elettronica per architetti e ingegneri

La fatturazione elettronica è obbligatoria per architetti, ingegneri e geometri a partire dal 1° gennaio 2019 a meno che non abbiamo la Partita IVA in regime forfettario con precise caratteristiche. Questi ultimi hanno diritto a una proroga dell’obbligatorietà per tutto il 2023. Ma dal 1° gennaio 2024 anche architetti, ingegneri, geometri forfettari avranno l’obbligo di emettere fatture elettroniche.

Ciò è quanto prevede il Decreto-legge PNRR 2 convertito poi nella Legge 29 giugno 2022, n. 79. Questa normativa ha stabilito che tutti i professionisti con Partita IVA devono emettere fatture elettroniche, ma da questo obbligo sono esclusi, fino al 31 dicembre 2023, le cosiddette “Micro” Partite IVA, ovvero i forfettari con ricavi o compensi fino a 25 mila euro. Ma dal 1° gennaio 2024 tutti i professionisti con Partita IVA, inclusi i forfettari, saranno obbligati, indipendentemente dal totale di ricavi e compensi.

La normativa impone l’utilizzo di strumenti specifici per la creazione e l’invio delle fatture elettroniche. Gli architetti e gli ingegneri devono adottare software conformi alle regolamentazioni, in grado di generare e trasmettere le fatture in formato elettronico.

In particolare, occorre generare il documento in formato elettronico XML e trasmetterlo tramite il Sistema di Intercambio (SdI) dell’Agenzia delle Entrate. Per rendere più fluido e veloce questo procedimento architetti ed ingegneri possono affidarsi a un software di fatturazione elettronica.

I vantaggi della fatturazione elettronica per architetti e ingegneri

La fatturazione elettronica assicura enormi vantaggi ai professionisti e in particolare velocizza le operazioni e riduce i costi. Infatti, la digitalizzazione delle fatture elimina il bisogno di stampare, spedire e archiviare documenti cartacei. Ciò si traduce in una significativa riduzione dei costi associati a stampa, inventario di carta e spese postali. Inoltre, riduce il tempo dedicato alla gestione manuale delle transazioni, consentendo agli architetti e agli ingegneri di concentrarsi maggiormente sulle attività professionali principali. Inoltre, l’invio immediato e automatico delle fatture accelera i tempi di pagamento, riducendo eventuali ritardi e migliorando la liquidità aziendale. La possibilità di integrare i sistemi di fatturazione elettronica con altri strumenti aziendali facilita la gestione complessiva delle attività, consentendo un flusso di lavoro più fluido e coordinato.

Un altro enorme vantaggio è legato alla riduzione degli errori delle fatture e una maggiore trasparenza e tracciabilità delle operazioni. Le informazioni contenute nelle fatture elettroniche sono standardizzate, riducendo così la possibilità di errori o omissioni riscontrabili invece nel cartaceo. Inoltre, l’automazione dei processi minimizza gli errori umani, migliorando la precisione delle transazioni e riducendo i potenziali conflitti o discussioni con clienti e fornitori.

Infine, la fatturazione elettronica contribuisce alla sostenibilità ambientale. Riducendo l’uso di carta e le attività legate alla stampa e alla spedizione, si contribuisce alla diminuzione dell’impatto ambientale, supportando pratiche aziendali più eco-sostenibili.

Come scegliere il software per la fatturazione elettronica

Un buon gestionale per fatturazione elettronica può semplificare la vita di un architetto o ingegnere per diverse ragioni. Innanzitutto, interviene in ogni fase, cioè quando si crea, trasmette, ricerca o conserva una fattura elettronica.

Per essere davvero utile, un software deve essere veloce, sicuro e facile da usare, caratterizzato da un’interfaccia usabile e intuitiva che permette di gestire tutte le operazioni senza ostacoli.

Tra i software più interessanti per architetti e ingegneri presenti sul mercato, spicca Libero SiFattura. Il gestionale ha tante funzioni che velocizzano le operazioni, come la compilazione facilitata di una fattura, la presenza di un’anagrafica che permette di non perdere alcun contatto, ma anche la possibilità di conservare tutti i documenti a norma di Legge.

Inoltre, tutti possono personalizzare il piano in base alle proprie esigenze. Infatti, SiFattura si presenta in tre diverse versioni.

SiFattura Basic è l’ideale per architetti e ingegneri alle prime armi, è infatti gratuito e consente di trasmettere fino a 10 fatture all’anno, con la possibilità di acquistare pacchetti aggiuntivi e riceverne un numero infinito. Libero SiFattura Lite è l’ideale per chi ha avviato da poco la propria professione e ha già un proprio giro di clienti: permette di inviare e ricevere fatture personalizzate B2B in modo illimitato, oltre a generare report per tenere sempre sotto controllo l’attività.

Infine, chi ha un’attività già avviata e di grandi dimensioni può affidarsi a Libero SiFattura Pro, un servizio ancora più completo che comprende anche il multiutente, che permette l’accesso agli ingegneri e architetti appartenenti allo stesso studio,  consente di condividere i documenti con il proprio commercialista o un’altra figura come la segreteria amministrativa, avere prima nota automatica, uno scadenziario, un estratto conto e inviare solleciti in modo automatico per non perdere mai di vista gli obiettivi del proprio business.

In collaborazione con Libero SiFattura

Crea e invia le tue fatture elettroniche facilmente!Scegli la comodità di Libero SiFattura… è GRATIS

SCOPRI DI PIÙ