Libero
DIGITAL LIFE

Google sta per cancellare milioni di account: ecco chi rischia

La nuova politica di Google sugli account inattivi è più restrittiva, per motivi di sicurezza: verranno cancellati gli account "abbandonati" da almeno due anni

Ci sono milioni di account Google che potrebbero essere cancellati a breve, a partire dal mese di dicembre. A dirlo è la stessa Google, che con un post sul suo blog ufficiale annuncia un cambiamento nella politica di gestione degli account inattivi. Nuova politica che è già attiva, specifica Google, anche se le cancellazioni degli account inizieranno a fine anno. Per fortuna, però, Google spiega anche come evitare la cancellazione e cosa deve fare l’utente per far risultare attivo un account.

Cancellazione account Google: cosa succederà

La cancellazione degli account Google non avverrà dalla notte al giorno: verranno inviati diversi avvisi sia agli indirizzi email in questione che ad eventuali indirizzi di recupero, specificati nelle impostazioni dell’account.

Se l’utente compirà delle azioni specifiche che “riattivano” l’account, allora Google eviterà di cancellarlo. I primi account che saranno cancellati, a dicembre 2023, saranno quelli creati e mai usati.

Si tratta, molto spesso, di account creati esclusivamente per “bloccare” un nome utente ed evitare che qualcun altro se ne impossessi: magari sono delle variazioni minime rispetto ad una coppia “nome.cognome” o “nome-cognome“, che dopo la registrazione iniziale sono cadute nel dimenticatoio.

Google precisa anche due cose molto importanti: la prima è che verranno cancellati solo account gratuiti personali e non anche quelli business e scolastici, la seconda è che dopo la cancellazione il nome dell’account non verrà riassegnato a nessuno. Almeno in un primo momento.

Come evitare la cancellazione degli account

Come detto, ad essere cancellati saranno gli account inattivi da almeno due anni. Per mantenere un account attivo, Google stessa suggerisce di effettuare ogni tanto almeno una di queste attività:

  • Leggere o mandare una email
  • Usare Google Drive
  • Guardare un video su YouTube
  • Scaricare app dal Google Play Store
  • Usare la ricerca Google
  • Accedere con Google ad app e servizi di terze parti

Google specifica anche che per Google Foto richiede una attività specifica: non basta guardare un video su YouTube per considerare attivo l’account Foto, è necessario usare attivamente Foto almeno una volta ogni due anni.

Perché Google cancella gli account

Google sta per cancellare gli account inattivi, che definisce “abbandonati“, per questioni di sicurezza: raramente questi account hanno la verifica di sicurezza a due fattori (2FA) attivata e, per questo, sono molto più facili da “bucare“.

Molti di questi milioni e milioni di account inattivi, quindi, potrebbero essere già in mano agli hacker che potrebbero un giorno utilizzarli per fingersi qualcun altro, inviare messaggi di spam, tentare truffe ai danni di altri utenti.

Allo stesso tempo, però, i nomi utenti cancellati non verranno riassegnati per evitare che altri malintenzionati li usino per fingersi utenti reali in buona fede.

TAG: