tim Fonte foto: Robson90 / Shutterstock.com
TECH NEWS

La nuova truffa che colpisce i clienti TIM rete fissa

Da qualche settimana, gli utenti TIM sono vittima di un tentativo di truffa. L'azienda mette in guardia i propri clienti con un avviso in bolletta

31 Luglio 2019 - Se sei cliente TIM per la linea telefonica fissa o per l’ADSL o fibra per Internet, nell’ultima bolletta avrai notato un grosso avviso: “TIM al tuo fianco. Ti proteggiamo da possibili truffe da parte di operatori non TIM“. A cosa fa riferimento? All’ultima truffa nei confronti dei clienti fissi TIM, che alcuni call center stanno tentando da qualche settimana per convincere l’utente a cambiare operatore.

Di operatori di call center che chiamano ogni giorno per convincerci a cambiare contratto, come ben sappiamo, ce ne sono migliaia. Non è una cosa illegale, anche se a volte può dar fastidio. In questo caso, però, la truffa c’è: l’operatore, infatti, si presenta come TIM e ci dice che la nostra offerta attuale è in scadenza a settembre. A partire da quel mese, continua il finto operatore TIM, ci vedremo aumentare il costo dell’abbonamento di 10 euro mensili.

Il finto operatore, quindi, propone due possibili soluzioni: o chiudere la linea per poi riaprirla intestandola ad un altro membro della famiglia, oppure cambiare temporaneamente operatore per poi tornare a TIM con la vecchia tariffa “in scadenza“. Ed è qui che scatta la truffa.

Come funziona la truffa del finto operatore TIM

Sebbene si presenti come operatore TIM, in realtà la persona con cui stiamo parlando chiama da un call center per conto di un altro gestore telefonico. L’intento dell’operatore, quindi, è farci disdire l’abbonamento TIM per passare all’altro gestore: se accettiamo, infatti, verremo presto richiamati da un secondo operatore che ci porterà a stipulare un nuovo contratto con il concorrente di TIM.

Cosa si rischia con la truffa del finto operatore TIM

Si dirà: un gestore telefonico vale l’altro e i costi degli abbonamenti sono tutti simili. Quindi anche se accettiamo non casca il mondo. In realtà, però, può anche darsi che la nostra attuale offerta “in scadenza” abbia un vincolo temporale: molti gestori telefonici, TIM compresa, legano le offerte più vantaggiose ad una durata del contratto di almeno 24 mesi. Se chiudiamo il contratto prima dei due anni, quindi, possiamo incorrere in penali anche salate che, per contratto, TIM ha tutto il diritto di chiederci.

Come difendersi dalla truffa del call center

Tutti i gestori telefonici si affidano a call center esterni per chiamare gli utenti e fare offerte agli utenti. Tim compresa. Ci sono però call center corretti e call center scorretti e, persino all’interno di una azienda che lavora “pulito“, ci può essere l’operatore mela marcia che pur di fare un contratto è disposto a raccontare di tutto e di più. Per capire se un operatore di call center sta cercando di prenderti in giro basta usare un po’ di logica. Se è un operatore TIM, perché ti propone di passare ad un altro gestore? Se la promozione sta per scadere, e quindi da settembre paghi di più per lo stesso servizio, per quale motivo TIM dovrebbe avere interesse ad avvertirti?

E se proprio non riesci a dissolvere i dubbi, chiama il numero di assistenza clienti dell’operatore (in questo caso il centro assistenza TIM) e verificate quale sia lo stato della vostra offerta ed eventualmente chiedere a loro informazioni su nuove tariffe disponibili.