Libero
iphone Fonte foto: Gabo_Arts / Shutterstock
APPLE

L'analista conferma: con iPhone 14 si cambia strategia

Oggi è sempre più difficile innovare nel mondo degli smartphone e persino Apple sta cambiando strategia: le vere novità saranno riservate ai modelli Pro e Pro Max, a partire da iPhone 14

Ming-Chi Kuo, voce autorevole quando si parla del futuro dei prodotti Apple, ne è convinto: le indiscrezioni che girano da mesi sulla scheda tecnica di iPhone 14 sono assolutamente realistiche e ci sarà una netta distinzione tra i modelli Pro e quelli non Pro. Distinzione che, come ormai sappiamo, sarà soprattutto di chip.

Solo i modelli Pro, infatti, avranno il nuovo chip Apple A16 Bionic mentre i meno costosi modelli standard avranno ancora l’A15 Bionic. Cioè lo stesso chip di iPhone 13. Confermato anche che non ci sarà un modello "mini" ma due "max", cioè iPhone 14 Max e iPhone 14 Pro Max, e che tutto ciò, almeno nelle intenzioni di Apple, diventerà una tendenza per gli anni prossimi e non sarà limitata alla sola gamma iPhone 14. Tutto ciò porterà enormi vantaggi economici sia ad Apple che alla catena dei suoi fornitori di punta, perché cambierà in modo visibile le abitudini di acquisto dei fan della mela morsicata.

Apple punta sui Pro

Detta in parole molto semplici: a partire da iPhone 14 chi vorrà le vere novità dovrà pagarle un bel po’, perché le troverà solo nei due modelli iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max. Non si parla solo dei chip, ma anche delle fotocamere posteriori che, quasi certamente, verranno aggiornate con almeno un sensore da 48 MP.

Secondo Kuo il mercato seguirà Apple e la quota di esemplari Pro acquistati salirà dall’attuale 40-50% del totale al 55-60%. Quindi oltre la metà degli iPhone 14 venduti saranno Pro o Pro Max. E non c’è da chiedersi perché: è chiaro che se nei non Pro le novità saranno poche rispetto agli iPhone 13 in molti preferiranno comprare iPhone 13.

Il ritorno degli iPhone S

Fino a qualche anno fa Apple produceva gli iPhone "S", cioè dei modelli leggermente più avanzati della generazione precedente, a prezzo di poco superiore. A partire da iPhone 14 potrebbe succedere qualcosa di molto simile, con le versioni non Pro che diventano le "S" dei modelli dell’anno prima e le versioni Pro che diventano il vero nuovo smartphone dell’anno in corso.

Bisognerà capire, però, come si comporterà Apple con i prezzi visto che il "Pro" diventerà in un certo senso una forzatura per i potenziali acquirenti, che già con i non Pro di sicuro non andranno a spendere poco.

I fornitori festeggiano

Poiché oltre al chip, che Apple sviluppa in casa e fa produrre a TSMC, a cambiare nei modelli Pro saranno le fotocamere posteriori, e poiché si venderanno più Pro, a leggere le stime di Ming-Chi Kuo sono proprio i produttori delle componenti delle fotocamere a festeggiare.

Produttori come Sony (che produce i sensori fotografici CIS), Largan (lenti), Alps (stabilizzatori ottici OIS), LG Innotek (moduli fotografici). Se le previsioni di vendita fatte da Kuo sugli iPhone 14 Pro e Pro Max si riveleranno corrette, infatti, anche loro vedranno crescere le rispettive vendite di circa il 10%.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963