Libero
SCIENZA

Un misterioso relitto sembra essere apparso dal nulla: ma cos'è?

In un lago della California è stato rinvenuto un relitto speciale, una barca che è stata utilizzata niente meno che nella seconda guerra mondiale

I cimeli storici possono essere di vario tipo. Ce ne sono molti preziosi e di valore inestimabile, altri invece che magari non suggeriscono granché a un primo impatto, ma che sono ugualmente importanti per ricostruire il nostro passato. L’esempio emblematico è quello del relitto risalente alla seconda guerra mondiale che è stato rinvenuto in California.

L’annuncio è stato fatto nelle ultime ore dalla Shasta-Trinity National Forest, ente che si occupa per l’appunto della gestione del Lago Shasta, bacino idrico che si trova nell’omonima contea, la città più grande e famosa che si trova nei paraggi è Sacramento, anche se ci vogliono circa 3 ore in macchina per coprire la distanza. Che cosa è stato scoperto in queste profondità?

Si tratta di una imbarcazione che era rimasta incagliata nel letto del lago, con tutta probabilità nascosta alla vista per decenni e decenni. C’è un dettaglio che ha permesso di saperne di più su questa barca. I numeri 31-17 identificano infatti la USS Monrovia, nave da guerra utilizzata sul fronte del Pacifico in occasione appunto del secondo conflitto bellico mondiale. Il mezzo in questione venne costruito nel 1942 per poi trasportare quei soldati che presero parte in seguito all’invasione alleata della Sicilia. A bordo della Monrovia, inoltre, molti ragazzi tornarono a casa al termine delle ostilità.

Un relitto che ha molto da "raccontare"

Il fatto che la barca fosse parte integrante di una nave così importante fa sì che il relitto sia pregiato come non mai per tutti gli esperti di questa materia. La USS Monrovia ha avuto una storia molto ricca e particolareggiata in diverse parti del mondo. Ad esempio ha dato il suo contributo nella risoluzione della crisi dei missili di Cuba nel 1962, per non parlare degli interventi in Libano e a Panama. La sua dismissione da parte della Marina a stelle e strisce risale al 1968, prima della vendita dei vari rottami. Proprio uno dei resti dell’antica nave è stato ritrovato in California, forse utilizzato per un’ultima volta nel lago Shasta in cui sarebbe affondato negli anni Settanta.

Il relitto affiorato a causa della siccità

Come hanno sottolineato i responsabili della Shasta-Trinity National Forest, le circostanze dell’affondamento rimangono ancora oggi un mistero. Il fatto che sia stato possibile individuare il relitto a distanza di così tanto tempo fa riflettere su una questione che è sempre molto attuale, quella del cambiamento climatico. Il lago americano, infatti, è ben al di sotto della propria capacità media storica a causa della siccità. In base a quanto riferito dal Dipartimento locale delle risorse idriche, si sta parlando del 33% delle capacità, quando invece in autunno dovrebbe raggiungere almeno il 59%. Non è un problema di poco conto, anche perché è pur sempre il bacino idrico californiano più grande in assoluto.

In generale è stato lanciato l’allarme per i bacini idrici di questa zona degli Stati Uniti, le cui medie storiche del periodo sono inferiori proprio per via del clima impazzito. Ecco perché, come è avvenuto in Italia di recente con il Po, non è raro imbattersi in un relitto dopo l’altro che fa tornare indietro la mente a moltissimi anni fa. Gli storici e gli archeologi "ringraziano", ma di sicuro è un problema con cui si dovranno fare sempre più i conti in futuro.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963