Libero
TECH NEWS

Samsung investe nei pieghevoli: in arrivo novità per tablet e PC

Samsung vorrebbe portare gli schermi pieghevoli su computer e tablet. A dirlo T.M. Roh, direttore della divisione Mobile eXperience, in una recente intervista

Samsung Galaxy Z Fold5 e Samsung Galaxy ZFlip 5 Fonte foto: Samsung

Samsung è interessata a portare i display pieghevoli su diverse tipologie di prodotti, dai tablet fino ad arrivare ai notebook. A parlarne è stato T.M. Roh, direttore della divisione Mobile eXperience dell’azienda sudcoreana, che in una intervista all’Indipendent ha anticipato come questo nuovo fattore di forma rappresenti già da oggi il futuro dell’elettronica di consumo e uno dei settori in cui Samsung sta investendo maggiormente, come dimostra l’arrivo di Samsung Galaxy Z Fold5 e Samsung Galaxy Z Flip5 (in foto).

 Samsung, cosa sappiamo degli schermi pieghevoli

Nell’intervista, T.M. Roh ha anticipato, nemmeno troppo velatamente, che gli schermi pieghevoli si espanderanno anche verso altre categorie di dispositivi, sottolineando che soprattutto per i tablet questo fattore di forma rappresenti la naturale evoluzione del settore. Oltretutto si tratta di un formato decisamente “naturale” per l’uomo che da millenni utilizza libri e quaderni che, ovviamente, sono stati di ispirazione per le aziende nella realizzazione dei device pieghevoli.

Secondo Roh queste tecnologie riusciranno a rendere tablet e computer molto più compatti, consentendo alle persone di trasportarli molto più facilmente. Sviluppare la cosa su smartphone ha avuto un senso e permettere agli utenti di aprire lo schermo per sfruttarne al meglio le potenzialità è stata sin da subito un’idea vincente, tuttavia questi dispositivi una volta aperti hanno un formato quadrato che non ha convinto tutti. Con tablet e computer, invece, si può ottenere un formato rettangolare più classico, che permette di godere appieno di contenuti multimediali e utilizzare questi futuri device in maniera più canonica, un dettaglio che potrebbe convincere anche gli utenti più reticenti ad abbracciare il mondo dei foldable.

Naturalmente ancora non c’è una tempistica ben definita ma gli analisti del settore non escludono che già dal prossimo anno sarà possibile vedere i primi schermi del genere.

 Samsung, il colosso sudcoreano guarda al futuro

Gli schermi pieghevoli sono fondamentali per Samsung che, nelle sue previsioni di vendita, punta a raggiungere quota 30 milioni di foldable spediti in tutto il  mondo. Questi pronostici dimostrano chiaramente che questi dispositivi rappresentano ancora un mercato di nicchia ma che sta vivendo un periodo di forte crescita che da qui a qualche anno potrebbe conquistare un numero sempre maggiore di utenti. Per questo motivo non stupiscono affatto gli investimenti di Samsung e di tutte le altre aziende produttrici al riguardo.

A fronte di questo, è chiaro che il colosso sudcoreano abbia grandi progetti per i questi dispositivi, così come anticipato anche dai diversi rumor sul web che già da diversi mesi hanno anticipato l’arrivo di un (probabile) Samsung Galaxy Z Tab con una scheda tecnica da top di gamma e, naturalmente, uno schermo pieghevole. Al fianco di questo, già dallo scorso anno sul web stava circolando la voce di un computer portatile con apertura “a portafoglio”, fissato al 2024. Niente di confermato, naturalmente, ma rileggendo queste indiscrezioni dopo l’intervista T.M. Roh, è chiaro che non possa trattarsi solo di “fantasie”.