games-of-thrones Fonte foto: Katja El Sol Cemazar / Shutterstock.com
SICUREZZA INFORMATICA

Serie TV in streaming, attenzione ai virus

Cerchi serie TV pirata in streaming? Forse è meglio pensarci su due volte, se non di più: come dimostra Kaspersky, potresti ritrovarti con il computer infetto

2 Aprile 2019 - Guardare in streaming le serie TV piratate può essere molto più pericoloso di quanto tu possa immaginare. Oltre ai risvolti etici e legali derivanti dalla fruizione di contenuti protetti da diritto d’autore, infatti, c’è anche il rischio di prendersi un bel virus. Come sempre, infatti, chi vuole diffondere un codice malevolo ha tutto l’interesse ad infettare un file che sarà scaricato milioni e milioni di volte.

E, infatti, più è famosa la serie e più è probabile che il file che stai guardando sia infetto. Non è solo una deduzione di buon senso ma quanto emerge dall’analisi condotta da Kaspersky Lab sulle serie TV più viste in streaming, in verisone pirata, nel 2017 e 2018. Centinaia di migliaia di infezioni da virus, trojan e malware di vario tipo sono partite secondo Kaspersky proprio da un file illegale contenente una puntata di Games of Thrones, The Walking Dead, Arrow o una delle altre seguitissime serie americane.

Quali sono le serie TV più infette

Kaspersky ha stilato una vera e propria classifica delle serie TV più utilizzate dai cybercriminali per diffondere malware. Tutte le serie americane più famose (o almeno tutte le loro versioni illegali) sono state prese di mira e usate per infettare gli utenti. Ecco, in ordine di utenti attaccati, le serie più pericolose:

1) Games of Thrones

2) The Walking Dead

3) Arrow

4) Suits

5) Vikings

6) The Big Bang Theory

7) Supernatural

8) Grey’s Anatomy

9) This is Us

10) The Good Doctor

11) Stranger Things

12) Homeland

13) House of Cards

14) American Horror Story

15) Westworld

Come evitare i virus nelle serie in streaming

Alla luce della facilità con cui i criminali del web riescono a diffondere i propri virus tramite copie pirata di questi file multimediali, la raccomandazione di Kaspersky è quella di evitare assolutamente di guardare in streaming contenuti illegali. Chi proprio non riuscisse a farne a meno, invece, dovrebbe stare molto attento all’estensione dei file scaricati: .avi, .mkv, .mp4 in teoria dovrebbero essere meno pericolose, mentre un file .exe è sicuramente sospetto perché si tratta di una applicazione in grado di eseguire codice (potenzialmente) malevolo. Come sospetti sono sempre i link che promettono di vedere un nuovo episodio in anticipo rispetto alla normale data di uscita. Ma il consiglio migliore è sempre lo stesso: evitare i comportamenti rischiosi e dotarsi di una buona suite di sicurezza.

Contenuti sponsorizzati