Libero
TECH NEWS

Windows 10: l'ultima novità non piace agli utenti

Col nuovo update di Windows 10, Microsoft spinge i suoi utenti verso un account “istituzionale” con la promessa di un accesso semplificato ai servizi offerti

Pubblicato:

windows 10 Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com

Tutti gli utenti che utilizzano un PC Windows avranno (quasi) sicuramente un account Microsoft. Si parla di una caratteristica che rende molto più semplice l’accesso ai vari servizi dell’azienda di Redmond e che permette di muoversi in totale tranquillità tra le diverse attività online e offline offerte dal colosso della tecnologia.

Un procedimento che, almeno fino a qualche anno fa, era completamente facoltativo ma che, come spiega Microsoft stessa, permette un utilizzo molto più sicuro e più immediato del celebre software. Per questo motivo con l’ultimo aggiornamento di Windows 10 22H2 Build 19045.4353 (KB5036979), l’azienda illustra ai suoi utenti i benefici di un account del genere, invitandoli (qualora non l’avessero già fatto) a crearne uno.

Windows 10, in cosa consiste il prossimo update

In poche parole, la principale novità riguarda l’aggiunta di diversi avvisi all’interno dell’app Impostazioni che incoraggiano esplicitamente le persone ad abbandonare un account locale per passare a uno Microsoft.

Nel testo in oggetto si legge: “Un account Microsoft connette Windows alle tue app Microsoft. L’account esegue inoltre il backup di tutti i tuoi dati e ti aiuta a gestire i tuoi abbonamenti“.

Ciò vuol dire, essenzialmente, che utilizzare un account Microsoft consente di utilizzare in maniera immediata i servizi del sistema operativo, garantendo anche una maggiore libertà di movimento all’interno dell’ecosistema del colosso della tecnologia.

Oltre a questo, ci sono anche maggiori sicurezze per i propri dati personali, con la possibilità di scambiare più facilmente i file tra un PC e un altro e di mantenere sempre il totale controllo sul proprio account e su tutto ciò che contiene.

Si ricorda, infine, che per gestire le varie caratteristiche si può passare dalle Impostazioni di sistema, andando su Privacy e Sicurezza e cliccando su Generali.

Cosa cambia per gli utenti

Come già noto a tutti i possessori di un PC con Windows 10, Microsoft ha eliminato la possibilità di utilizzare un account locale già nel 2022. Con questa decisione, il colosso della tecnologia ha spinto i suoi utenti verso la creazione di un account Microsoft, rendendo decisamente più complessa l’altra procedura anche se, a onor del vero, è ancora possibile (seppur seguendo una strada piuttosto macchinosa).

La stessa cosa vale anche per Window 11 che è ancor più interconnesso alle funzionalità di un account Microsoft rispetto alla precedente versione del sistema operativo.

Ora, con l’arrivo del nuovo aggiornamento KB5036979 per Windows 10, l’azienda di Redmond sta spingendo sempre più insistentemente gli utenti verso la soluzione “istituzionale“, anche se in molti potrebbero interpretare la cosa come una violazione alla propria privacy visto che con questo tipo di account il colosso della tecnologia ha un accesso diretto a dati e informazioni personali, seppur in forma anonima.

Dall’altra parte, però, è anche vero che l’obiettivo a lungo termine di Microsoft è quello di creare un ecosistema di servizi proprietari perfettamente interconnessi tra loro, cosa che con buone possibilità sarà alla base del futuro del sistema operativo e che, ovviamente, non è possibile con un account locale.

 

Libero Annunci

Libero Shopping