Libero
furgoni amazon Fonte foto: Clare Louise Jackson / Shutterstock
SMART EVOLUTION

Amazon ora è un corriere: cosa cambia per i clienti

Amazon lancia Amazon Shipping: ora il colosso è anche un corriere e consegna i pacchi degli altri in 24 ore, in tutta Italia

Venduto da Amazon, spedito da Amazon, consegnato da Amazon: è quello che potremo leggere presto quando facciamo acquisti sul più grande ecommerce al mondo, ma non solo, perché la novità ha implicazioni ancora più grandi per il commercio in Italia. Amazon, infatti, è diventato ufficialmente uno spedizioniere, un corriere.

Già da tempo Amazon gira per l’Italia con i suoi furgoni, carichi di merce e ben riconoscibili grazie al logo impresso sulle fiancate. Ma, a breve, dentro quei furgoni potrebbe esserci anche della merce non comprata su Amazon, ma consegnata comunque da Amazon. Si chiama "Amazon Shipping" ed è un nuovo servizio che il colosso di Jeff Bezos effettua in collaborazione con ShippyPro, Qapla e Gsped. In pratica ora Amazon offre alle aziende italiane la possibilità di far viaggiare le proprie merci sui furgoni e sui camion del gigante, avvantaggiandosi quindi di parte della logistica Amazon. Già nel 2018, lo ricordiamo, Amazon aveva ottenuto la licenza di operatore postale in Italia.

Amazon Shipping: come funziona

Amazon Shipping è un servizio riservato alle imprese e ai commercianti che devono fare consegne a domicilio. Non parliamo dei venditori terzi presenti su Amazon, ma di aziende con il proprio sito Web ed il proprio ecommerce che affidano la propria spedizione ad Amazon.

Amazon Shipping prende quindi in carico il pacco con la merce dal venditore e lo gestisce in modo del tutto simile a come gestisce le sue consegne. Il tutto 7 giorni su 7, con consegne in 24 ore e con (giura Amazon) tariffe molto competitive e un servizio clienti dedicato.

Amazon Shipping: cosa cambia per il cliente

Il cliente finale che compra presso un venditore che si avvale di Amazon Shipping non dovrà pagare nulla di più rispetto alla normale spedizione. Va però specificato che, trattandosi di merce spedita per conto terzi, con i prodotti consegnati da Amazon non valgono le tutele dell’abbonamento Amazon Prime.

Né le classiche condizioni di acquisto di Amazon. In altre parole: se l’utente compra dal negozio X e il prodotto viene consegnato da Amazon, non potrà, in caso di problemi, rivolgersi al servizio assistenza di Amazon. Dovrà, invece, contattare l’azienda X che gli ha venduto il prodotto.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963