persona rabbia telefono Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Android, nuovo strumento per bloccare le chiamate dei call center

Google sta testando una funzione per aiutare gli utenti a riconoscere in automatico le telefonate dei call center. Ecco come funziona

Google sta testando una nuova funzionalità per l’app Telefono di Android (quella utilizzata per effettuare le chiamate) che potrebbe risolvere una volta per tutte il problema dei call center e del telemarketing. Negli ultimi anni l’azienda di Mountain View ha sperimentato diversi strumenti per mettere un freno ai “robocalls”, ossia alle telefonate provenienti dai call center automatizzati, senza mai trovare una soluzione definitiva. Motivo per il quale molti utenti si rivolgono ad app di terze parti per bloccare le chiamate dei call center.

Ora, però, Google sta testando in Brasile una funzione chiamata “Verified Calls“. Di che cosa si tratta? Le aziende possono inviare a Big G il loro numero di telefono, il logo e informazioni sulla loro attività, in modo che possano apparire sullo schermo dello smartphone dell’utente quando ricevono una telefonata da queste imprese. Lo strumento nasce per proteggere le persone da eventuali chiamate indesiderate, in modo che possa sapere fin da subito la natura della telefonata.

Che cosa è e come funziona Verified Calls

Verified Calls, che nella versione italiana di Android dovrebbe arrivare con il nome di “Chiamate Verificate”, è una nuova funzione integrata nell’app Telefono del sistema operativo. È pensata in primis per dare la possibilità alle aziende di ottenere una sorta di badge di verifica da parte di Google: in questo modo quando un utente riceve una chiamata dall’impresa, apparirà il suo logo e il suo nome sullo schermo dello smartphone.

In secondo luogo, è anche un sistema di difesa per gli stessi utenti, che vedendo quale azienda li sta chiamando possono decidere di non rispondere e di riattaccare. Molto utile soprattutto per difendersi dalle telefonate dei call center e del telemarketing. Infatti, un call center difficilmente richiederà il badge di verifica e la persona può capire immediatamente la natura della telefonata. Se non appare il logo e il nome dell’azienda, allora vorrà dire che si tratta di un telefonata di telemarketing.

Quando arriva la nuova funzione

Per il momento è in fase di test solamente in Brasile. La conferma arriva direttamente da Google, che interpellata dal sito web The Verge ha affermato di non essere ancora sicura che la funzione arrivi in tutto il Mondo. Bisognerà analizzare questa prima fase di test e poi deciderà cosa fare.

Come bloccare le chiamate indesiderate su Android

Nel frattempo gli utenti hanno alcune possibilità per bloccare le chiamate indesiderate su Android. In primis è possibile inserire un numero di telefono in una black list, in modo da bloccarlo. Per farlo bisogna entrare nell’app Telefono, premere sui tre puntini verticali presenti di fianco al numero e poi selezionare “Blocca numero”. In alternativa è possibile utilizzare delle app ad hoc che avvertono quando una telefonata è effettuata da un call center.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963