Libero
iphone 13 pro Fonte foto: Apple
APPLE

Apple sta per rivoluzionare gli iPhone

Per la prima volta nella storia Apple potrebbe inserire una novità nella scheda tecnica dei suoi iPhone Pro, differenziandoli in modo netto da quelli standard

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, Apple quest’anno potrebbe decidere di rivoluzionare le sorti dei suoi prossimi iPhone. Pare, infatti, che ad avere a bordo il nuovo processore A16 Bionic dell’azienda saranno solo due dei modelli in arrivo, mentre sugli altri due Apple riproporrà l’attuale chip A15 Bionic.

Il colosso di Cupertino, generalmente, lancia la sua gamma di iPhone top di gamma ad autunno e, negli ultimi anni, ha scelto di includere in tutti i device una versione aggiornata dei suoi chip. Così, ad esempio, tutta la gamma iPhone 13 (da iPhone 13 Mini ad iPhone 13 Pro Max) ha a bordo lo stesso chip A15 Bionic. Tuttavia, e per la prima volta, quest’anno la Mela potrebbe dotare del chipset A15 Bionic i modelli iPhone 14 e iPhone 14 Max, mentre gli iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max dovrebbero avere sotto il cofano l’aggiornato SoC della compagnia, vale a dire A16 Bionic. L’indiscrezione è stata diffusa su Twitter dal solito Ming-Chi Kuo, considerato uno degli esperti più affidabili di Apple.

iPhone 14: tutti i modelli

Oltre alle informazioni "rivoluzionarie" sui chip, Kuo ha dichiarato che tutti e quattro i nuovi modelli di iPhone 2022 saranno, probabilmente, dotati di 6 GB di RAM. I telefoni in questione, stando a quanto affermato dal noto giornale 9to5mac, dovrebbero essere l’iPhone 14 e iPhone 14 Max (nome in codice D27 e D28) da 6,1 pollici e 6,7 pollici (verrà eliminata l’attuale variante "Mini" da 5,4 pollici) e gli iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max (nome in codice D73 e la D74) rispettivamente da 6,1 pollici e 6,7 pollici.

Apple, però, potrebbe utilizzare una versione di fascia alta del suo chip A15 Bionic nei modelli di iPhone 14 entry-level (iPhone 14 e iPhone 14 Max) e potrebbe persino rinominare il processore come "A15X". Qualcosa del genere è stato già fatto in passato con l’A12Z dell’iPad Pro 2020, che è essenzialmente il chip A12X con un core GPU aggiuntivo.

iPhone 14 Pro: le altre differenze

Il gigante di Cupertino potrebbe inoltre dotare i modelli iPhone 14 Pro di un sistema di comunicazione satellitare, che permetterà agli utenti in difficoltà di inviare messaggi d’emergenza attraverso i segnali spaziali.

Inoltre, ancora i modelli Pro dovrebbero avere la stessa risoluzione del pannello dei loro predecessori, ma potrebbero essere leggermente più alti rispetto ai precedenti melafonini (che presentano un rapporto d’aspetto da 19,5:9), assumendo un design e un aspetto più sottile.

La scelta di optare per uno schermo più alto deriverebbe dalla nuova configurazione a forma di pillola del comparto fotografico anteriore.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963