cuffiette wireless Fonte foto: Shutterstock
APPLE

Beats Studio Buds, le nuove cuffiette Apple saranno USB-C

La presenza dell'ingresso USB-C nella custodia di ricarica di Beats Studio Buds potrebbe indicare che Apple sta per cedere allo standard USB-C.

Potrebbe essere la prosecuzione di una lenta resa allo standard imperante quella di Apple, che dopo una strenua resistenza sullo standard proprietario Lightning ha via via introdotto un numero sempre maggiore di prodotti con USB-C, tra Mac e iPad. Sta di fatto che la certificazione presso la NCC dei prossimi auricolari TWS di Beats, azienda passata in mano ad Apple nel 2014 per quasi 3 miliardi di dollari, ha svelato un dettaglio inatteso.

Secondo le informazioni diffuse nelle scorse ore dall’ente di certificazione taiwanese, i Beats Studio Buds hanno abbandonato l’ingresso Lightning in favore della trasversalità garantita dallo standard USB-C. L’ente in questione, NCC o National Communications Commission, è l’equivalente taiwanese del TEENA cinese e della FCC americana, quindi è improbabile che l’anticipazione sui Beats Studio Buds sia totalmente campata in aria. Apple non smette dunque di sorprendere: sugli auricolari true wireless c’era la convinzione di sapere ormai tutto grazie alle numerose indiscrezioni arrivate nel corso del tempo, ma l’adozione dell’ingresso USB-C era rimasta nascosta ai radar.

I Beats Studio Buds e la novità di NCC

Nonostante non siano ufficiali e non si sappia quando possano diventarlo, i Beats Studio Buds erano sufficientemente noti ancor prima che arrivasse quest’ennesimo dettaglio. Il design rinnovato è una delle novità principali dei prossimi auricolari di Beats: il distacco dai precedenti e dalla gamma Apple, si pensi ai due AirPods, è evidente per la mancanza dello stelo, che peraltro ne riduce le dimensioni in modo consistente.

Le immagini provenienti dal database NCC danno un’idea chiara delle dimensioni contenute dei Beats Studio Buds, che potrebbero quindi essere particolarmente confortevoli per coloro che praticano abitualmente sport e traggono giovamento dalla musica durante gli allenamenti.

I Beats Studio Buds arriveranno in una custodia di ricarica ovale in plastica, con il logo Beats ben visibile al centro. Malgrado le foto filtrate finora le ritraggano in colorazione nera, si dice che possano arrivare anche in quella bianca ed in quella rossa, con ogni probabilità con una custodia di ricarica abbinata alla colorazione delle cuffie.

La USB-C sui Beats Studio Buds 

Ed è proprio la custodia di ricarica l’elemento al centro dell’indiscrezione odierna: invece di avere l’ingresso Lightning che ci si aspetterebbe da un prodotto in orbita Apple, c’è quello USB-C che consente a chi le comprasse di ridurre il numero dei cavi da portare in giro oltre che di ricaricarle con maggiore semplicità qualora ci si ritrovasse improvvisamente a corto di energia, dal momento che i cavi USB-C sono ben più diffusi di quelli Lightning.

Rimane da capire se l’adozione dell’ingresso USB-C da parte di Beats Studio Buds possa essere un indizio che Apple sarebbe pronta a fare altrettanto anche sugli auricolari che vende a proprio nome come gli AirPods e gli AirPods Pro. Chissà che la prossima generazione non possa essere quella di un passaggio epocale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963