binge-watching Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Che cos'è il binge watching e perché è pericoloso

Il binge watching è un termine che si è diffuso con le piattaforme di video streaming e indica l’azione di vedere consecutivamente le puntate di una serie tv

Ogni anno il dizionario italiano introduce nuovi vocaboli provenienti dall’inglese: startup, privacy, CEO, solo per citarne alcune. Da un po’ di tempo si è diffusa anche una nuova locuzione: binge watching. Il termine è legato soprattutto alla diffusione delle piattaforme di video in streaming. Netflix e Amazon Prime video per intenderci.

Infatti traducendo il termine in italiano, suonerebbe più o meno come “abbuffata di visione”. Rendendo un po’ più completo il significato, con il termine binge watching si indica la visione consecutiva di molti episodi di una serie tv (5,10, 15 a seconda della durata). Nel vocabolario inglese, la parola binge watching è sempre esistita, ma solo con l’arrivo di servizi come Netflix ha cominciato a circolare anche in Italia. Ma il binge watching può essere una pratica pericola per il nostro corpo e la nostra salute: stare troppe ore davanti al televisore o allo schermo del PC può portare a disturbi del sonno.

Che cosa è il binge watching

Se il termine in inglese può creare qualche problema, il binge watching può essere tradotto in italiano anche con “maratone televisive”. Soprattutto d’estate è normale trovare il sabato o la domenica sui palinsesti televisivi “la maratona” di una serie tv, ovvero la trasmissione di tutte le puntate di una stagione una dietro l’altra. Con l’arrivo di Netflix “maratona tv” è stato sostituito da binge watcinh, ma il significato è lo stesso.

Ciò che il binge watching ha veramente cambiato, non è tanto il modo di usufruire di una serie tv, ma il come vengono costruite le puntate e come vengono distribuite. Per far sì che il telespettatore non stacchi gli occhi da dosso dallo schermo del televisore, la serie tv è costruita come se fosse un film che dura 10-15 ore, suddiviso in puntate. E grazie al cliffhanger finale, all’utente non resta che vedere la puntata successiva. Inoltre, tutte le puntate di una stagione vengono rilasciate nello stesso momento, senza rispettare la cadenza settimanale tipica dei palinsesti televisivi.

L’esplosione del binge watching

Sebbene il termine sia sempre esistito nel mondo anglosassone, è tornato in auge con il lancio su Netflix di House of Cards prima e della quarta stagione di Arrested Development poi. In particolar modo Arrested Development è stata prodotta in modo che ogni puntata fosse legata a quella precedente, rendendo impossibile la suddivisione in blocchi del contenuto. Un vero e proprio film diviso in quindici puntate.

I pericoli del binge watching

Nonostante siano milioni le persone che praticano l’arte del binge watching, ciò non vuol dire che sia salutare. Anzi, tutt’altro. Il binge watching è molto pericolo per il corpo e la salute della persona. La visione continuativa della televisione porta a una vita sedentaria. Secondo alcune ricerche mediche, una vita troppo sedentaria aumenta le probabilità di un infarto. Inoltre, stare per troppo tempo davanti a uno schermo, disidrata e irretisce gli occhi. Altro effetto del binge watching sono i disturbi del sonno e i problemi relazionali. Guardare per quindici, venti ore di seguito una serie tv fa perdere la cognizione del tempo e peggiora anche le relazioni sociali con le altre persone.

Contenuti sponsorizzati