android-cronologia Fonte foto: Nadir Keklik / Shutterstock.com
HOW TO

Come cancellare la cronologia da Android e mettere al sicuro i dati

Per mettere al sicuro la privacy su smartphone Android non basta cancellare la cronologia del browser. Ecco le azioni da compiere almeno una volta al mese

Al giorno d’oggi la priorità di ogni utente è quella di proteggere i propri dati. Aziende, hacker e persino enti governativi, infatti, cercano costantemente di venire in possesso delle nostre informazioni. Alcuni pensano che usare la navigazione in incognito, cancellare la cronologia del browser ed evitare di postare informazioni sensibili sui social siano azioni che bastino per proteggere la nostra privacy.

In realtà si tratta solo dell’inizio. Per mettere al sicuro tutti i nostri dati esistono una vasta serie di operazioni che dobbiamo compiere sul nostro telefono con sistema operativo Google. Il primo passo è quello di controllare, e in caso modificare, alcune impostazioni sul browser web Chrome. Si tratta del browser usato dall’85% degli utenti Android. E per evitare che i malintenzionati sappiano troppo di noi dobbiamo costantemente cancellarne la cronologia. Ecco quali sono le azioni da compiere per cancellare ogni nostra traccia in Rete se usiamo uno smartphone Android.

Cronologia e sicurezza su Chrome

Per fortuna cancellare la cronologia sul browser di casa Google è molto facile. Per prima cosa dobbiamo cliccare sul menu, l’icona con tre puntini verticali che troviamo in alto a destra su Chrome. A questo punto apparirà una lista di sezioni e noi dobbiamo selezionare la voce Cronologia. Quindi non ci resta che premere su “Cancella dati di Navigazione” e il gioco è fatto. Potremo anche scegliere se rimuovere tutto o solo i dati di un determinato periodo. Cancellare la cronologia però, come detto, non sempre può bastare. Oltre a eliminare i dati di navigazione, infatti, possiamo anche modificare alcune impostazioni che permettono di aumentare la privacy.

Cronologia su Facebook

Eliminare le nostre ricerche non è importante solo sul browser web, ma anche sui principali social media, come Facebook. Altrimenti un hacker che prende possesso del nostro profilo capirà velocemente quali sono gli amici con i quali parliamo maggiormente, ma anche quali sono i nostri principali interessi. Si tratta di informazioni utili che possono essere usate contro di noi per generare una truffa online. Per fortuna cancellare le ricerche su Facebook da mobile è davvero semplicissimo. Per prima cosa apriamo l’app del social. Nella parte alta clicchiamo sulla barra per le ricerche e quindi clicchiamo sulla voce Modifica. L’app ci porterà a questo punto all’interno del Registro Attività dove visualizzeremo tutte le nostre ricerche, per eliminare tutto non ci resta che premere su Cancella ricerche e poi su Conferma.

Cronologia Play Store

Un’altra app dove è importante non lasciare troppe tracce è il Google Play Store, ovvero la sezione dedicata all’acquisto e al download delle applicazioni del nostro smartphone Android. Per un hacker sapere queste informazioni significa conoscere i nostri hobby, le nostre passioni e probabilmente anche avere a disposizione il giusto materiale per ingannarci con un attacco phishing o con una truffa. Per eliminare la cronologia andiamo dunque sul Play Store, apriamo il menu (è contraddistinto dalle tre linee verticali) e quindi selezioniamo la voce Impostazioni. Fatto questo clicchiamo su Cancella Cronologia delle Ricerche. Stranamente non c’è una notifica che ci avvisa che il processo è stato effettuato, perciò per capire se tutto è andato a buon fine non ci resta che andare nella pagina principale e controllare se ci sono o meno delle tracce delle nostre precedenti ricerche.

Cronologia notifiche

La maggior parte degli utenti Android non è consapevole del fatto che il telefono salva tutte le notifiche ricevute. Questo può essere utile per ricontrollare le sveglie e gli eventi segnati sul calendario, ma rappresenta un rischio per la privacy. Le anteprime delle notifiche salvate, infatti, possono fornire brevi informazioni sui nostri messaggi WhatsApp, sui nostri SMS o sulle email ricevute. Ma anche un riepilogo delle chiamate ricevute. Per eliminare questi dati dobbiamo scaricare un’applicazione di terze parti. Una delle migliori in questo senso è Notification History. Per iniziare andiamo sul Play Store e installiamola. Quindi lanciamo l’app (è in inglese) e selezioniamo la voce Setting (impostazioni). A questo punto clicchiamo su Auto Purge e tutte le notifiche verranno eliminate dal nostro smartphone.

Cronologia delle chiamate

È più veloce invece cancellare il registro delle chiamate. Per prima cosa apriamo la sezione Telefono, è impossibile non riconoscerla è quella identificata dalla cornetta. Selezioniamo quindi il menu, è contraddistinto dalle tre linee verticali. Quindi selezioniamo la voce Cancella registro chiamate. Il telefono ci chiede se selezionare tutto oppure se scegliere singolarmente le conversazioni da eliminare. Per confermare l’operazione nel menu a comparsa scegliamo l’opzione Elimina. Si tratta come detto di un’azione facile da compiere ma non è sempre uguale su tutti i vari telefoni Android.

Cronologia Gboard

Sì, anche la tastiera di Google ha una funzione per salvare una cronologia. Anzi la Gboard fa di più, è in grado di registrare moltissimi dati, dalle conversazioni alle ricerche. E tiene conto anche delle GIF o degli emoji che inviamo. Eliminare queste informazioni però è facilissimo. Per prima cosa andiamo nelle impostazioni del nostro smartphone. Quindi cerchiamo la sezione Applicazioni e al suo interno clicchiamo su Gboard. Nella pagina che si apre premiamo su Memoria e infine su Cancella Dati. E il gioco è fatto.

Cronologia Spotify

La cronologia di Spotify non ha un grande valore per gli hacker ma potrebbe essere conveniente cancellarla di frequente, magari per evitare delle brutte figure. Se vi siete sempre descritti come dei duri, dei rocker, per esempio, potrebbe essere imbarazzante far vedere ai propri amici che sull’app per lo streaming musicale si ascoltano le sigle dei cartoni o gli ultimi successi Pop. Per eliminare le ricerche basta aprire Spotify e selezionare la voce Cerca. Scorrendo verso il basso troveremo la dicitura Cancella le ricerche recenti. Basta cliccarla e il gioco è fatto.

Cronologia di Twitter

Per un social come Twitter vale lo stesso discorso fatto per Facebook. Non lasciare troppe informazioni personali sulla piattaforma di microblogging è fondamentale per la privacy. Per eliminare la cronologia relativa alle ricerche su Twitter dobbiamo lanciare l’applicazione e cliccare sulla casella Cerca. Clicchiamo nella barra per le ricerche e vedremo la dicitura Recenti subito sotto. Basta premere sul tastino con la X per eliminare le informazioni cercate di recente.

Cancellare gli SMS

È vero gli SMS ormai sono passati di moda. Spesso passiamo dei giorni, se non dei mesi, senza usarli. Ma tenere d’occhio le nostre informazioni inviate per messaggio è sempre importante per la sicurezza. Per fortuna eliminarli è davvero semplice. Basta premere su una conversazione per aprire la funzione di selezione multipla. In questo modo potremo selezionare tutti gli SMS o solo quelli contenenti informazioni importanti. Poi basta cliccare sull’icona con il bidone della spazzatura per cancellarli per sempre.

Ripristino dei dati di fabbrica

Stiamo per vendere o regalare il telefono, abbiamo cancellato tutte le cronologie delle varie app. Dunque siamo pronti per cedere il dispositivo, giusto? No, sbagliato. Molte nostre informazioni possono ancora essere presenti sullo smartphone. Per dare il dispositivo senza la paura che qualche nostro dato venga a galla dobbiamo ripristinarlo ai dati di fabbrica. Farlo è semplice, andiamo nelle Impostazioni dello smartphone Android, quindi selezioniamo le Impostazioni avanzate e clicchiamo sulla voce Backup e Ripristino. Per completare il processo premiamo sulla dicitura Ripristino dati di fabbrica.

Contenuti sponsorizzati