ransomware-windows-10 Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Come difendere il PC dai ransomware con la nuova funzione Windows 10

Con il nuovo aggiornamento, Windows 10 ha aggiunto una nuova funzione al servizio Windows Defender Security Center per proteggere il nostro PC dai ransomware

18 Ottobre 2017 - I ransomware sono i malware più pericolosi di questo ultimo periodo. I virus del riscatto colpiscono sempre di più privati e aziende e sono un fenomeno in continua crescita. Per questo motivo Microsoft ha deciso di implementare nel suo software Windows Defender una funzionalità per proteggere gli utenti da questi particolari virus.

La nuova funzione, presente nel centro di sicurezza su Windows 10, è stata rilasciata con l’aggiornamento Windows 10 Fall Creators Update. Il nuovo sistema di difesa dai ransomware di Microsoft è stato chiamato Controlled Folder Access. Di base il servizio impedisce ai programmi di apportare modifiche a file o cartelle impostate come protette. In questo modo tutti i nostri file, dai documenti di lavoro alle immagini, passando per i video e la musica, resteranno al sicuro e non potranno essere “bloccati” dai cyber criminali che poi ci chiederebbero un riscatto per riaverli indietro. Come da classico schema ransomware.

Come attivare il servizio

Impostare la nuova funzione sul nostro computer con sistema operativo Microsoft è davvero semplice. Per attivare Controlled Folder Access la prima cosa da fare è aprire il Windows Defender Security Center. Per riuscirci basta digitare il nome del programma nella barra per le ricerche (in basso a sinistra) oppure premere il menu Start (quello che ha come simbolo la finestrella di Windows) e quindi scorrere la lista dei programmi fino a trovare quello che interessa a noi. Una volta aperto Windows Defender Security Center clicchiamo sulla prima sezione visibile partendo dalla nostra sinistra, ovvero quella denominata “Protezione da Virus e Minacce”. Nella nuova pagina clicchiamo sull’ultima voce, quella contraddistinta dalla dicitura Opzioni. Nel menu a comparsa mettiamo la spunta On di fianco al nome della funzione Controlled Folder Access. Si aprirà un menu a popup con due scelte, clicchiamo su Sì. A questo punto potremo anche scegliere quali cartelle e quali file particolari proteggere con il servizio e quali no, oppure proteggere tutti i documenti presenti sul computer. Una volta completata la scelta confermiamo le impostazioni date e il gioco è fatto.

Contenuti sponsorizzati