windows-defender-offline Fonte foto: Windows
SICUREZZA INFORMATICA

Windows 10, perché tutti dovrebbero usare Windows Defender Offline

Si tratta di un tool di sicurezza che permette di eseguire la scansione anti-malware offline, cioè prima che il computer carichi il sistema operativo

Microsoft da sempre cerca di rendere il suo sistema operativo sicuro, come dimostrano i frequenti aggiornamenti rilasciati per Windows 10. Uno degli strumenti più efficaci per individuare e rimuovere malware, virus e altre tipologie di infezioni dal computer è Windows Defender Offline.

Windows Defender è il sistema di protezione presente di default sul sistema operativo di Microsoft. Agisce come un normale antivirus, analizzando il PC in tempo reale e bloccando l’esecuzione di possibili programmi dannosi. La versione offline offre un grado di protezione maggiore, poiché agisce prima che sia caricato il sistema operativo. Come è noto, i malware entrano in funzione appena avviato Windows, alterando alcuni processi e a volte disabilitando gli stessi antivirus. Di conseguenza, diventa difficile per il programma di protezione trovarli ed eliminarli. Windows Defender Offline effettua la scansione antimalware prima che il computer avvii Windows 10, cioè quando ancora il virus è in una fase “dormiente”.

Il tool offline, dunque, è una sorta di estensione potenziata di Windows Defender, utile in molte occasioni. È consigliabile eseguire l’antivirus quando, ad esempio, Windows Defender rivela la presenza di un’infezione sulla macchina. E non solo. Possiamo lanciare Windows Defender Offline anche per condurre un’analisi preventiva, soprattutto se sospettiamo che il nostro computer è stato colpito da un malware. Come fare per utilizzarlo? È molto semplice. Basta mettere in pratica una serie di rapidi passaggi. Ecco quali.

Come usare Windows Defender Offline

Entrate nelle impostazioni di Windows Defender. Non sapete come fare? In “Cerca in Windows” (la barra di ricerca che troverete in basso a sinistra) digitate “Windows Defender Security Center”. Poi, dalla schermata successiva, trovate e selezionate “Protezione da virus e minacce” e cliccate su “Cronologia scansioni”. Ora dovrete premere prima su “Scansioni avanzate “ e poi su “Windows Defender Offline”.

A questo punto non vi resta che cliccare su “Esegui scansione”. Il computer sarà riavviato e Windows Defender Offline effettuerà l’analisi anti-malware, che potrebbe durare fino a 15 minuti.

Per vedere se il tool ha trovato ed eliminato qualche minaccia è necessario tornare in “Windows Defender Security Center”, selezionare “Protezione da virus e minacce”, premere su “Cronologia scansioni” e infine su “Vedi cronologia completa”.

Contenuti sponsorizzati