Due fratelli hanno scommesso su una criptovaluta sconosciuta e ora sono milionari Fonte foto: ISTOCK
TECH NEWS

Due fratelli hanno scommesso su una criptovaluta sconosciuta e ora sono milionari

Due fratelli sono diventati milionari investendo in una moneta virtuale diversa dai bitcoin e parente del dogecoin che piace a Elon Musk.

Questa è una storia che dura più o meno 12 ore. E che ha per protagonisti due fratelli disoccupati di Westchester, Stati Uniti, diventati miliardari in una notte grazie a un investimento in criptovaluta.

Con qualche dettaglio in più, l’antefatto potrebbe essere retrodatato al febbraio di quest’anno, quando sono cominciati gli investimenti dei due improvvisati broker (di 38 e 42 anni). Il che non cambierebbe la morale di fondo, e cioè che viviamo tempi eccezionali, in cui, alcuni fortunati, pochi fortunati (è importante sottolinearlo), possono imboccare scorciatoie sorprendentemente brevi per accumulare enormi ricchezze.

Come hanno fatto i fratelli dello stato di New York a diventare ricchi con una criptovaluta

La vicenda è stata portata alla luce dalla CNN. Che ha intervistato James e Tommy, due fotografi dello stato di New York che si sono ritrovati in difficoltà economiche dopo che il Covid ha paralizzato il loro principale business: quello dei video ai matrimoni.

Un amico esperto di criptovaluta ha consigliato loro di investire alcune centinaia di dollari nella shiba inu coin, una moneta digitale nata per scherzo su internet e imparentata ai dogecoin prediletti da Elon Musk, a loro volta una strana magia semi seria di qualche tecno stregone sconosciuto di internet.

Ecco, proprio il DOGE ha aumentato il suo valore dell’11.000% da gennaio di quest’anno, trascinando al rialzo le quotazioni della criptovaluta parallela, nella quale non solo Tommy e James (i cui cognomi sono stati omessi per ragioni di riservatezza), ma anche la loro famiglia avevano investito, per una cifra complessiva di 8mila dollari. Che sono diventati un milione in poche ore a metà aprile e nove milioni a distanza di un mese.

Quanto conviene davvero investire in criptovaluta

Adesso quei soldi sono tutti nelle tasche dei fratelli, che hanno incassato.

Diventare ricchi con le criptovalute però non è così facile quanto lascerebbe intendere questa storia. Di monete virtuali ce ne sono oltre mille (addirittura quella di Facebook), che presentano soprattutto rischi a causa della loro volatilità. Le quotazioni, infatti,  salgono e scendono molto rapidamente.

Inoltre, investire in bitcoin e simili presenta una serie di pericoli molto peculiari: ad esempio ci si espone agli attacchi degli hacker e può capitare di smarrire la password o di perdere un file, eventi che lascerebbero l’investitore tagliato fuori per sempre dal proprio fondo.

Giuseppe Giordano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963