Libero
APP

Facebook sta per cambiare di nuovo: ecco come

Il social Facebook cambia la modalità con cui mostra contenuti nel feed iniziando a proporre argomenti per interesse e non più per connessioni.

L’ultimo grande cambiamento di Facebook relativo al metodo con cui consiglia i contenuti è stato registrato nel 2018. Mark Zuckerberg, all’epoca, annunciò le "interazioni sociali significative" (meaningful social interactions o MSI) che si realizzavano tra amici nel feed delle notizie. Si disse che sebbene si sarebbe potuto ridurre il tempo di permanenza sul social blu, di certo le persone avrebbero gradito.

Oggi Facebook deve rivedere la sua strategia, infatti Meta sta iniziando a rallentare la sua crescita e la base di utenti è sempre più instabile. Il feed di Facebook sta invecchiando e gli ultimi quattro anni dimostrano che le persone in un social cercano ben altro che quattro chiacchiere tra amici che si conoscono anche nella vita reale. Per questo motivo Mark Zuckerberg ha annunciato un cambiamento nella tipologia di contenuti del feed il cui scopo è di competere con l’uso massiccio dell’IA da parte di TikTok. A breve su ogni account di Facebook saranno proposti nel Feed contenuti che non riguardano le persone conosciute o che appartengono a una cerchia di amici degli amici.  Approccio che appunto ha rapidamente reso TikTok una delle app più utilizzate al mondo e ha generato un’economia di creatori completamente nuova. Dunque, entro la fine del 2023 Facebook raddoppierà la quantità di contenuti "a sorpresa" che le persone vedono durante l’utilizzo del social portandolo dall’attuale 15% al 30%.

Facebook introduce più contenuti nel feed

Dal 2018 a oggi il Feed di Facebook è invecchiato e oggi chi ha qualcosa da dire lo fa sempre più spesso con i messaggi privati. Difatti l’attività di Meta sta rallentando e la base di utenti di Facebook sta invecchiando. Ha detto Zuckerberg: "Stiamo riscontrando una tendenza che riguarda le persone: invece di interagire semplicemente nei commenti nei feed, la maggior parte trova contenuti interessanti nei propri feed e quindi invia messaggi agli amici e interagisce lì".

Insomma, si evita la discussione e il confronto pubblico preferendo commentare, analizzare e giudicare in privato tra gruppi di persone fidate e senza esporsi all’esterno, dove si rischia sempre più spesso di finire in polemica e disinformazione.

Perché Facebook rinnova il feed

Zuckerberg ha definito questa novità "Discovery Engine" ossia un motore di scoperta e rappresenta una evoluzione di Facebook che inizia a coinvolgere gli utenti non più sulla base del grado di connessione con amici e parenti ma in base agli interessi. La strategia di Zuckerberg è sempre stata chiara: ottenere clienti di qualità e fedeli.

Tant’è che proprio nel 2018 ebbe modo di dichiarare: "La ricerca mostra che è positivo per il nostro benessere quando utilizziamo i social media per connetterci con le persone a cui teniamo" e aggiunse: "D’altra parte, leggere passivamente articoli o guardare video, anche se sono divertenti o informativi, potrebbe non essere così buono".

Ma un paio di anni dopo è arrivato TikTok a smentire Zuckerberg su tutta la linea: abbiamo scoperto che a miliardi di persone piace guardare video brevi soprattutto se sono divertenti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963