smartphone android Fonte foto: Lukmanazis / Shutterstock.com
ANDROID

Gli smartphone Android più potenti: dominio asiatico

Scopri la top 10 degli smartphone Android più potenti sul mercato. La classifica è dominata da dispositivi prodotti in Asia

12 Settembre 2019 - L’estate 2019 ha visto l’arrivo sul mercato di tanti nuovi smartphone top di gamma: Samsung ha lanciato il Note 10, Xiaomi ha portato in Italia il Mi 9T Pro, la versione europea del Redmi K20 Pro, e Asus ha lanciato il ROG Phone 2, smartphone da gaming dalle performance pazzesche. Ed è proprio lo smartphone dell’azienda taiwanese a ottenere il premio di smartphone Android più potente di agosto 2019.

AnTuTu, la piattaforma di benchmark utilizzata dai produttori per testare la potenza degli smartphone, ha pubblicato la classifica dei dispositivi Android più performanti. Rispetto ai mesi scorsi la graduatoria ha subito forti scossoni a causa dell’uscita di nuovi dispositivi. Al primo posto non troviamo più il OnePlus 7 Pro: come detto, il gradino più alto del podio è stato conquistato dal ROG Phone 2. Il segreto del successo dello smartphone da gaming si trova sotto lo schermo: si tratta di uno dei primi dispositivi a montare lo Snapdragon 855+, il nuovo chipset di Qualcomm che garantisce prestazioni migliori.

Entrano in classifica anche il Note 10+ (con architettura hardware Snapdragon 855), il Galaxy Note 10+ 5G (con processore Exynos 9825) e il Mi 9T Pro. Ecco gli smartphone Android più potenti, classifica aggiornata ad agosto 2019.

Smartphone Android più potenti: la classifica

Fonte foto: AnTuTu

La classifica dei migliori smartphone Android agosto 2019

Un dominio asiatico. La top 10 degli smartphone Android più potenti di agosto 2019 è guidata da aziende che provengono dal continente asiatico. La classifica di AnTuTu si basa sui risultati fatti registrare dagli smartphone sulla piattaforma di benchmarking.

Le prime due posizioni sono occupate da smartphone realizzati da Asus. Al gradino più alto troviamo il ROG Phone 2, smartphone da gaming che ha fatto registrare un punteggio di 396.813. In seconda piazza troviamo lo ZenFone 6 2019 con un valore di 376.671. A poca distanza in terza posizione con un punteggio di 372.534 c’è il OnePlus 7 Pro. Il ROG Phone, rispetto agli altri due dispositivi, monta il processore Snapdragon 855+, che conferma di essere leggermente più potente rispetto allo Snapdragon 855  “liscio”.

Dalla quarta alla sesta posizione troviamo solo smartphone cinesi. Ai piedi del podio c’è il Mi 9 con un punteggio di 371.108, seguito dal Redmi K20 Pro (370.398) e dal OnePlus 7 (370.111). Tutti e tre gli smartphone montano lo Snapdragon 855.

Settima posizione occupata dal nuovo Samsung Galaxy Note 10+ nella versione con Snapdragon 855 (369.362). Ottavo e nono posto occupato da smartphone Xiaomi: Mi 9T Pro (364.735) e BlackShark 2 (362.652), smartphone dedicato al gaming. Chiude la top 10 il Note 10+ 5G.

Smarphone Android: cosa aspettarci entro la fine del 2019

Quella appena mostrata è una classifica provvisoria che si aggiorna mese per mese. E già da settembre potremmo aspettarci delle novità. Il 19 settembre, infatti, verrà presentato il Mate 30 Pro, smartphone con a bordo il nuovo chipset Kirin 990 che promette prestazioni al top. La soglia dei 400.000 su AnTuTu verrà superata?