Libero
TECH NEWS

Google Drive, segnalati gravi problemi: cosa si rischia

Grossi guai per Google Drive, con gli utenti che nelle scorse ore hanno segnalato in massa la perdita dei propri file dal servizio per l’archiviazione in cloud

google drive Fonte foto: Nopparat Khokthong / Shutterstock.com

Quale è l’incubo peggiore di chi utilizza un servizio di archiviazione cloud? Ovviamente quello di perdere tutti i propri dati al suo interno, un’eventualità che potrebbe causare grossi problemi, soprattutto chi usa il cloud per lavoro.

Nelle scorse ore sul web si sono moltiplicate le segnalazioni di utenti che hanno lamentato la perdita dei propri file su Google Drive. Stando alle prime informazioni, è come se la piattaforma riproponesse il contenuto delle varie cartelle aggiornato, però, a maggio 2023.

Al momento Big G sta ancora cercando di venire a capo del problema, invitando gli utenti ad avere pazienza e a non toccare il proprio Drive, in attesa di trovare la soluzione.

Problemi a Google Drive: cosa sappiamo

Chiaramente la situazione è allarmante e, nonostante le rassicurazioni di Google, in molti stanno cercando di correre ai ripari, mettendo al sicuro (se ancora disponibili) i propri file personali, quantomeno quelli più importanti.

Tra i primi a condividere online le informazioni su questo malfunzionamento della piattaforma un utente sudcoreano che ha confermato di aver perso tutto ciò che aveva caricato su Drive e che il contenuto delle cartelle è rimasto a maggio 2023.

L’utente ha anche confermato di non aver subito violazioni dell’account e tantomeno di aver condiviso gli accessi con terze parti, per cui si può escludere la cancellazione (volontaria o meno) di tali materiali.

Inoltre, i contenuti mancanti non sono stati semplicemente eliminati (con la possibilità di essere recuperati dal Cestino) ma sono proprio spariti nel nulla senza lasciare alcuna traccia.

Dopo questa prima segnalazione si è scatenato il panico con decine di utenti che, con un effetto domino, hanno cominciato a controllare convulsamente il proprio Drive segnalando gli stessi identici problemi.

In altri casi, invece, l’inconveniente è stato diverso, con la scomparsa solo di alcuni file specifici o, addirittura, di alcune sottocartelle, completamente svuotate dal loro contenuto.

Anche in questo caso i materiali sono completamente scomparsi senza lasciare alcuna traccia sulla piattaforma o all’interno del Cestino.

La risposta di Google

Google è stata prontamente informata del problema e è al lavoro sia con gli utenti stessi che con i suoi specialisti per risolvere quanto prima la questione.

Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni sul web, si dice che Big G abbia ricevuto anche molte altre segnalazioni simili provenienti da organizzazioni (aziende e scuole) che si appoggiano proprio a Google Drive per tenere al sicuro i propri file su cloud.

Al momento, il portavoce di Google ha confermato che sono in corso tutte le verifiche del caso per risolvere l’inconveniente quanto prima. Non è chiaro quale sarà il destino dei file perduti ma Big G dovrebbe avere diverse copie di backup del suo cloud, per cui non dovrebbe essere un problema il ripristino di tutti i documenti andati perduti.

 

Lavorazioni in ghisa personalizzate

Libero Annunci

Libero Shopping