Libero
6g Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

In Corea del Sud il 6G arriva in anticipo

Entro il 2030 le prime offerte commerciali per la connessione 6G dovrebbero essere disponibili e la Corea del Sud vuole arrivare prima nella corsa alle nuove reti

La Corea del Sud vuole bruciare tutti sul tempo e anticipare il lancio della futura generazione della telefonia mobile. Il Paese asiatico ha intenzione, infatti, di lanciare un prototipo di sistema di comunicazione 6G nel 2026. Inoltre, il governo potrebbe iniziare la commercializzazione tra il 2028 e il 2030.

Al momento, si tratta ancora di un’indiscrezione (proveniente dal noto sito asiatico MyDrivers) e non sono disponibili, quindi, indicazioni chiare sulle caratteristiche del "piano" 6G della Corea del Sud. Vale la pena ricordare che Samsung ha condotto un test per la sesta generazione della telefonia mobile negli Stati Uniti, alla fine dello scorso anno. Il colosso sudcoreano ha utilizzato il prototipo di un sistema di comunicazione 6G terahertz wireless, al fine di ottenere la trasmissione di dati ad una distanza di 15 metri. Secondo il test di prova, la velocità di trasmissione ha raggiunto i 6,2 Gbps con una frequenza di 140 GHz e l’ampiezza di banda di 2GHz. Insimma: in più parti del mondo si lavora già alla nuova rete dati.

Samsung: il futuro del 6G

Nel white paper "Next Generation Hyper-Connectivity Experience" pubblicato da Samsung nel 2020, il colosso sudcoreano aveva affermato che il completamento e la prima commercializzazione dello standard 6G sarebbe stato espletato nel 2028. Allo stesso tempo, l’azienda aveva dichiarato che la commercializzazione su larga scala del 6G sarebbe partita nel 2030.

Nel 2020 Samsung scriveva che la rete 6G avrebbe avuto una velocità di picco di 1.000 Gbps e di latenza di 0,1 millisecondi. Nel white paper, inoltre, la compagnia affermava che il 6G sarebbe stato in grado di mantenere connessi fino a 10 milioni di device per chilometro quadrato, grazie alle onde con frequenze superiori ad 1 THz e l’intelligenza artificiale applicata ai sistemi di gestione della rete.

MediaTek al lavoro su rete 6G

Durante il CES 2022 di Las Vegas, Mediatek ha fatto il punto sul suo progetto relativo alle reti 6G. Stando alla compagnia, la futura generazione della telefonia mobile presenterà una maggiore rapidità delle trasmissioni, da 10 a 100 volte più rapidi del 5G e con latenza inferiore. Inoltre, secondo Mediatek il 6G sfrutterà le frequenze basse e medie, così da diffondersi capillarmente e comportare anche una migliore gestione dei consumi.

L’azienda ha affermato, infine, che tra il 2024 e il 2025 il 3GPP (ente che definisce gli standard dei sistemi di telecomunicazione) appronterà lo standard definitivo del 6G. Tuttavia, sempre stando a Mediatek, solo a partire dal 2030 si inizierà la commericalizzazione del 6G.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963