Libero
lol 2 prime puntate Fonte foto: Amazon Prime Video
TV PLAY

LOL 2: i momenti iconici

Una lista dei momenti più divertenti e più apprezzati dal pubblico della seconda stagione del comedy show Amazon Original

La seconda edizione di LOL: Chi ride è fuori si è conclusa da pochi giorni – le puntate finali sono state rese disponibili da Prime Video solo il 3 marzo – ma è già tempo di ripensare al comedy show per individuare i momenti più iconici, destinati a rimanere scolpiti nella memoria degli spettatori.

Ognuno ha i propri momenti preferiti del comedy show, scelti anche in base al tipo di comicità che si sente più nelle proprie corde. Nonostante questo, ci sono battute, gag e imitazioni che hanno lasciato il segno più di altre. Anche più di quelle della prima stagione? La risposta sui social, per il momento, è molto dibattuta. Parte del pubblico ha trovato la seconda stagione del programma all’altezza della precedente se non superiore, mentre per altri l’esordio di LOL resta irraggiungibile. Comunque sia, anche la seconda ha regalato momenti divertenti. Ecco una lista dei più memorabili.

I personaggi di Corrado Guzzanti

La mitica Vulvia, Antonello Venditti e il poeta Brunello Robertetti sono stati alcuni degli storici personaggi portati in scena da Corrado Guzzanti, che è sempre riuscito a far cedere alla risata almeno uno degli altri partecipanti.

Virginia Raffaele nei panni di Marina Abramović

«Questa è performance!», commentava serissima Virginia Raffaele mentre fingeva di rubare il naso a uno o rompeva un finto uovo in testa a un altro. Difficile trattenere le risate.

Lo scontro di wrestling

Maccio Capatonda e Max Angioni si sono lanciati in un verosimile scontro di wrestling che si è concluso con un finale dolceamaro.

La seduta spiritica

Seduti intorno a un tavolo, tutti i comici hanno improvvisato una seduta spiritica che ha regalato varie imitazioni, battute e freddure esilaranti.

L’ingresso di Posaman

Lillo, con indosso il costume da Posaman, si è fatto trovare immobile in una teca, come fosse una statua. A trovarlo è stato Maccio Capatonda che è rimasto letteralmente impietrito dallo stupore.

Gianmarco Pozzoli che si rasa la testa

Sconvolgendo persino sua moglie, Alice Mangione, che lo osservava dalla control room, il comico Gianmarco Pozzoli si è rasato la testa dalla fronte alla nuca. Cosa non si fa per strappare una risata…!

Il cane di Mago Forest

Mago Forest ha presentato agli altri concorrenti il suo cane (un peluche bianco legato alla gamba) generando comiche conversazioni sul nome e le abitudini dell’animale domestico.

La foto per la pubblicità degli occhiali

Ovvero una foto di Mago Forest nudo, di spalle, che guarda l’orizzonte. «Ditemi voi cosa c’è da ridere», ha poi commentato il comico.

Il padel di Gianmarco Pozzoli

Gianmarco Pozzoli in tenuta da tennista ha coinvolto in una partita di padel Maccio Capatonda. Al posto delle racchette hanno usato due padelle e la palla… spuntava dai pantaloni di Pozzoli.

I trailer di Maccio Capatonda

Dietro una postazione simile a quella di un dj, Maccio ha riproposto il suo cavallo di battaglia: i trailer di film assurdi.

Abbonati a Prime Video per vedere LOL: chi ride è fuori – Seconda stagione

 

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963