Libero
Una persona su 10 usa la sinistra: i mancini sarebbero più intelligenti Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Uno studio ci rivela se i mancini sono più intelligenti

Il cervello di chi usa la sinistra presenterebbe chiare differenze nella struttura. Alcuni ricercatori vogliono capire se i mancini sono più intelligenti.

George HW Bush, Bill Clinton e Barack Obama. Cosa hanno in comune con Michelangelo, Leonardo da Vinci , Paul McCartney, David Bowie, Jimi Hendrix, James Baldwin, Nikola Tesla , Oprah Winfrey, Bill Gates e Steve Jobs? Un rapporto pubblicato nel 2019 dal New York Times ha rivelato che tutti questi protagonisti della storia mondiale utilizzano la mano sinistra per scrivere. In altre parole, fanno parte di quel 10% della popolazione della Terra che si definisce "mancina".

La domanda che sorge spontanea è proprio quella alla quale tenteremo di rispondere in questo articolo: i mancini sono più intelligenti della media delle persone? Perché sembra davvero che la loro presenza sui giornali o nel pantheon scientifico o artistico sia maggiore.

Davvero i mancini sono più intelligenti della media delle persone?

La risposta arriva da uno studio coordinato da Giovanni Sala, assistente professore presso l’Institute for Comprehensive Medical Science della Fujita Health University in Giappone. Sala e il suo team hanno sottoposto più di 2.300 studenti italiani, di età compresa tra 6 e 17 anni, a un test di matematica.

I risultati parlano di nessuna differenza apprezzabile tra alunni mancini e alunni destri nel caso di problemi matematici semplici. Per quanto riguarda i quesiti più complessi, invece, gli studenti mancini sembrerebbero avere un vantaggio significativo. Significa che sono più intelligenti? Beh, qualcosa di simile.

Differenze nel cervello di mancini e destrimani: qual è il vantaggio dei primi?

Un’ipotesi utile a spiegare la differenza nei test è che il mancinismo vada a braccetto con alcune sorprendenti differenze nell’architettura del cervello. Chi utilizza la mano sinistra avrebbe quindi un corpo calloso – quindi il fascio di fibre che collega i due emisferi del cervello – più sviluppato rispetto a chi predilige la mano destra.

Da qui l’ipotesi di Sala per interpretare la differenza nei risultati del test: "Una possibilità è che la connessione più forte tra i due emisferi permetta al soggetto mancino di avere abilità spaziali più forti, e sappiamo che le abilità spaziali sono collegate alla matematica perché la matematica è spesso concettualizzata in tutto lo spazio".

Se si è quindi tra i fortunati utilizzatori della sinistra, e anche gamer, ecco alcuni consigli su come scegliere un mouse per mancini. Altri studi sull’uomo, inoltre, dimostrano che ancora ci stiamo evolvendo.

Giuseppe Giordano

Libero Annunci

Libero Shopping

Servizi di Libero

Libero Mail

Usa una mail unica!Con Libero Mail gestisci tutti i tuoi account da
una sola casella. E tante altre funzionalità per te!

SCOPRI DI PIÙ

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963