Libero
TECH NEWS

MediaTek Dimensity 6100+ ufficiale: il 5G per la fascia medio-bassa 2023

Debutta ufficialmente il nuovo MediaTek Dimensity 6100+, chip 5G per gli smartphone di fascia medio-bassa della seconda metà del 2023, ecco le specifiche

mediatek-dimensity-6100 Fonte foto: MediaTek

MediaTek ha svelato un nuovo chip per gli smartphone 5G di fascia medio-bassa: si tratta del Dimensity 6100+. Il chip in questione punta a garantire buone prestazioni generali, riproponendo una configurazione di core già adottata su altri processori della gamma Dimensity con risultati soddisfacenti. Il nuovo SoC sarà disponibile sul mercato già nel corso di questo trimestre, ma non sono stati ancora ufficializzati i brand che lo adotteranno per primi sui loro smartphone..

Le caratteristiche del nuovo MediaTek Dimensity 6100+

Realizzato con processo produttivo TSMC N6 (a 6 nm), il nuovo chip MediaTek Dimensity 6100+ è dotato di una CPU Octa-Core con una configurazione 2+6. Ci sono, infatti, 2 Core Cortex A76 con frequenza massima di 2,2 GHz e 6 Core Cortex A55, più efficienti ma meno prestanti, con frequenza massima di 2 GHz.

Si tratta delle stesse specifiche proposte anche dal MediaTek Dimensity 700 (realizzato con processo produttivo a 7 nm), uno dei primi chip 5G di fascia “mainstream” presentati dall’azienda. Anche la GPU è la stessa: si tratta di una Mali-G57 MC2.

Il Dimensity 6100+ è in grado di gestire display con risoluzione massima di 2520×1080 pixel e con refresh rate massimo di 120 Hz risultando ideale per tutti gli smartphone economici che non rinunciano ad un pannello di buona qualità, con valori elevati per risoluzione e frequenza di aggiornamento. Il chip può essere abbinato a display a 10 bit per la riproduzione di più di un miliardo di colori.

Per la connettività, c’è un modem 5G che rispetta lo standard 3GPP Release 16, integrando anche la tecnologia MediaTek UltraSave 3.0. Questa tecnologia proprietaria, secondo MediaTek, è in grado di ridurre fino al 20% il consumo legato all’utilizzo della rete 5G rispetto alle soluzioni della concorrenza. Non viene citato, però, alcun chip concorrente per questo confronto.

La velocità di picco in download è di 3,3 Gbps. Il chip permette di utilizzare le reti Wi-Fi 5 e il Bluetooth 5.2. Gli smartphone con il nuovo SoC di MediaTek potranno comunicare con moduli di memoria RAM LPDDR4x fino a 2133 MHz e storage UFS 2.2.

Per quanto riguarda il comparto fotografico, il chip è in grado di gestire sensori fino a 108 Megapixel e di registrare video fino a 2K a 30 fps. C’è anche la possibilità di utilizzare le funzionalità AI per realizzare l’effetto bokeh per ritratti e selfie.

Il chip MediaTek è pronto al debutto

Il nuovo MediaTek 6100+, come evidenziato dall’azienda, punta a portare nella fascia mainstream, quindi la fascia medio-bassa del mercato, le funzionalità già disponibili per i modelli premium che utilizzano chip delle serie Dimensity 7000, 8000 e 9000.

I primi smartphone dotato del nuovo chip MediaTek saranno disponibili già nel corso del terzo trimestre del 2023. Per il momento, l’azienda non ha rivelato quali saranno i primi OEM a portare sul mercato il nuovo SoC. I primi smartphone con MediaTek 6100+ potrebbero arrivare in Italia entro la fine dell’anno.