Libero
Le missioni spaziali da seguire nel 2022 Fonte foto: Ansa
SCIENZA

Le missioni spaziali da seguire nel 2022

Dal lancio di SpaceX al telescopio James Webb: cosa non perdere. Tra missioni sulla Luna, su Marte e sugli asteroidi, l’anno si annuncia ricco di imprese per continuare a svelare i misteri dello Spazio.

Dai nuovi veicoli di lancio come l’astronave di SpaceX, il megarazzo Space Launch System (SLS) della NASA, il razzo Vulcan Centaur della United Launch Alliance (ULA) e il razzo New Glenn di Blue Origin, alle missioni sulla Luna, su Marte e sugli asteroidi, anche il 2022 si annuncia ricco di missioni spaziali da non perdere. Mentre si attende in primavera il ritorno di Samantha Cristoforetti sulla stazione spaziale internazionale, questa volta in veste di comandante dell’Iss, ecco quali altri progetti stanno per prendere… il volo.

Il primo lancio di Starship

SpaceX prevede di far volare un’astronave Starship in orbita per la prima volta. La compagnia punta all’inizio di marzo per il suo primo lancio orbitale, con una dozzina di voli di prova da seguire nel 2022. Sia il veicolo Starship che il suo booster Super Heavy sono ora completi. Se tutto va secondo i piani, il volo inaugurale metterà l’astronave in orbita per un breve periodo di tempo prima di rientrare nell’atmosfera terrestre. Starship è composta da due elementi, entrambi progettati per essere completamente e rapidamente riutilizzabili. Se SpaceX sarà in grado di recuperare e riutilizzare il veicolo durante i voli di prova di quest’anno, le missioni operative potrebbero iniziare nel 2023. La società prevede di utilizzare Starship per missioni con equipaggio su Marte.

Il primo viaggio privato sull’ISS

L’Axiom Mission 1 (Ax-1) dovrebbe essere lanciata il 28 febbraio 2022 e sarà “il primo viaggio completamente privato"verso la stazione spaziale internazionale. L’equipaggio dell’Ax-1 è composto da quattro astronauti, tra cui l’ex astronauta della NASA Michael López-Alegría, Larry Connor, Mark Pathy e Eytan Stibbe. Il viaggio sarà probabilmente caratterizzato da otto giorni sulla stazione e due di viaggio. L’equipaggio sta pianificando un totale di 25 esperimenti di microgravità, che si concentreranno su scienza, istruzione e divulgazione.

Le missioni sulla Luna

All’inizio del 2022 verrà lanciato il lander lunare robotico Nova-C. La navicella tenterà di atterrare a Mare Serenitatis sulla Luna e consegnerà i carichi utili in superficie per inviare dati al nostro pianeta. Si tratta della prima missione del Regno Unito sulla superficie lunare. La Nasa ha invece ritardato il lancio inaugurale del suo Space Launch System (SLS), un razzo alto 101 metri che verrà utilizzato per le prossime missioni lunari. La prima missione SLS, chiamata Artemis 1 e che prevede un sorvolo lunare senza equipaggio, verrà lanciata non prima di marzo. La Nasa punta a possibili finestre di lancio tra il 12 e il 27 marzo e l’8-23 aprile.

Il lancio di Juice e il telescopio James Webb

La missione Jupiter Icy moons Explorer (JUICE) dell’Agenzia spaziale europea (ESA) dovrebbe essere lanciata nel maggio 2022 e arrivare su Giove nel 2029. Trascorrerà quindi almeno tre anni a studiare il sistema gioviano, comprese tre delle più grandi lune del pianeta: Ganimede, Europa e Callisto. Per il telescopio spaziale James Webb, invece, serviranno circa sei mesi per portare a piena velocità tutti i suoi sistemi e strumenti. Il più grande e potente telescopio spaziale della Nasa, dovrebbe iniziare le normali operazioni scientifiche alla fine dell’estate del 2022.

Il lancio di Vulcan Centaur e il debutto del New Glenn di Blue Origin

ULA sta pianificando di lanciare il suo nuovissimo razzo Vulcan Centaur durante il volo inaugurale nel 2022. Il nuovo booster eliminerà gradualmente i motori di fabbricazione russa che alimentavano la linea Atlas, sostituendoli con motori di fabbricazione Blue Origin. La compagnia di volo spaziale privata di Jeff Bezos, intanto, invierà il suo primo razzo orbitale in volo alla fine dell’anno. Chiamato New Glenn, in onore dell’astronauta Mercury della Nasa John Glenn, il razzo può inviare fino a 14 tonnellate in orbita geostazionaria e 50 tonnellate all’orbita terrestre bassa. Il nuovo Glenn è un razzo per carichi pesanti parzialmente riutilizzabile, progettato per lanciare una varietà di carichi utili.

Le missioni su Marte

SpaceX lancerà la missione Psyche della Nasa su un asteroide metallico che orbita intorno al sole tra Marte e Giove nel luglio 2022. L’asteroide sembra essere il nucleo esposto di nichel-ferro di un pianeta primordiale, uno degli elementi costitutivi del nostro sistema solare. Invece il rover ExoMars, una missione congiunta guidata dall’Agenzia spaziale europea (ESA) e dall’agenzia spaziale russa Roscosmos, dovrebbe essere lanciato tra agosto e ottobre 2022 ha l’obiettivo di esplorare il Pianeta Rosso.

L’impatto di DART con Didymos

DART dovrebbe raggiungere l’asteroide Didymos e il suo satellite lunare Dimorphos, alla fine di settembre 2022. La missione è progettata per testare un nuovo metodo chiamato tecnica di “impatto cinetico" per deviare gli asteroidi vicini alla Terra e proteggere il pianeta da possibili scontri con grandi oggetti spaziali. DART è la prima missione di difesa planetaria a testare i metodi di deflessione degli asteroidi.

Stefania Bernardini

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963