Libero
bereal app Fonte foto: BeReal

TikTok è già superato: ecco cosa usano ora i giovanissimi

TikTok continua a macinare numeri pazzeschi, ma un'altra app (francese!) sta crescendo a ritmi molto interessanti ed è completamente diversa da tutte le altre

TikTok sembrava destinata a dominare il mercato dei social e delle app d’intrattenimento per i prossimi dieci anni, ma non è detto che sia realmente così: altre app stanno emergendo, e anche se non hanno ancora i numeri di TikTok stanno dimostrando percentuali di crescita molto interessanti.

L’ultima, che ha stupito un po’ tutti, non è affatto Clubhouse (che, alla fine, si è sgonfiata completamente) ma è BeReal ed è un social francese, molto particolare. L’app è nata nel 2018 ed è disponibile per iOS e per Android. In USA è l’app più scaricata del mese scorso, ha già raggiunto i 30 milioni di download, e in Italia oltre 1 milione, nonostante sia ancora parecchio immatura e abbia ben più di un bug, prontamente segnalato dagli utenti nelle recensioni su Google Play Store e Apple App Store. La particolarità di BeReal è che per "partecipare al gioco" non possiamo postare quando vogliamo, ma solo quando vuole lei. BeReal non lo dice apertamente, ma in pratica è l’anti Instagram e, alla fine, rischia di dar fastidio anche a TikTok.

Come funziona BeReal

In un periodo in cui i social strabordano di post organizzati e strutturati fino all’ultimo dettaglio, e sono pieni di influencer (o aspiranti tali) con un vero e proprio calendario editoriale riempito di post sponsorizzati, BeReal permette di mettersi in mostra pubblicando una sola volta al giorno e, per di più, quando decide lei.

In pratica BeReal offre una brevissima finestra di pubblicazione, da 2 minuti, durante i quali è possibile scattarsi una foto e pubblicarla. E’ possibile e, addirittura, necessario perché chi non pubblica non vede i contenuti degli altri in quei due minuti. Lo slot di due minuti, infatti, è lo stesso per tutti quindi ci sarà un momento della giornata in cui tutti postano quello che stanno facendo in quel momento.

BeReal, in pratica, ci costringe ad essere "Real", cioè reali: non abbiamo la possibilità di organizzare nulla, se vogliamo partecipare al social dobbiamo mostrarci per quello che siamo, nella nostra reale quotidianità.

E’ anche possibile pubblicare in altri momenti, ma gli altri utenti sapranno che quel contenuto è stato pubblicato al di fuori dello slot magico e, di conseguenza, non è "real" al 100%.

BeReal: moda o futuro dei social?

Difficile dire se BeReal continuerà ad avere successo o se, come Clubhouse, si sgonfierà in fretta. Al momento funziona, ma perché è molto divertente da usare sia in modo attivo, scattandosi una foto all’improvviso, sia in modo passivo, guardando le foto degli altri.

Ancor più difficile dire se BeReal manterrà questa impostazione o, crescendo, verrà modificata almeno in parte. Quel che è certo, infatti, è che con questa struttura BeReal è molto difficile da monetizzare, sia per la piattaforma che per i creator.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963