volo-aereo-truffa Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Voucher regalo Ryanair, la truffa viaggia via email

Via email sta viaggiando l'ennesimo tentativo di truffa legato a dei biglietti aerei in regalo, ecco come riconoscere la frode e come difendersi

24 Agosto 2017 - Quest’anno non siete riusciti a prendere le vacanze in agosto e state aspettando la bassa stagione per regalarvi le meritate ferie. Attenzione però mentre cercate le offerte per il prossimo viaggio. Via email, infatti, sta circolando l’ennesima truffa legata a una falsa vincita di 1000 euro da spendere in voli Ryanair.

La frode, che avviene sotto forma di messaggio sponsorizzato, agisce in maniera molto subdola. Anche perché è strutturata abbastanza bene. Non ci sono errori grammaticali grossolani e anche i loghi della famosa compagni low-cost sono riprodotti in maniera perfetta. Come sempre però in Rete, così come nel mondo reale, quasi niente è gratis. E infatti lo scopo della truffa è quello di raccogliere le nostre informazioni personali. Per recuperare i 1000 euro di vincita, infatti, ci verrà chiesto di inserire alcune nostre informazioni, come indirizzo email, telefono, indirizzo di casa e data di nascita.

Come difendersi

L’utente è attirato dall’offerta, oltre che dalla possibilità di vincere dei viaggi gratis, anche dalla data di scadenza. Il messaggio indica chiaramente, infatti, che il buono regalo scade il 30 agosto. Peccato che Ryanair non centri nulla con quest’offerta e il sito al quale veniamo reindirizzati, se clicchiamo sul link presente nell’email, serve solo a rubare le nostre informazioni. Dati che verranno usati poi dai cyber criminali per generare una truffa nei nostri confronti o per utilizzare la nostra identità. Come sempre il consiglio è quello di non cliccare su link sospetti, specie se arrivano tramite messaggio di posta elettronica o sulle app e i social media che usiamo ogni giorno. Ricordiamo poi che tutti i messaggi di vincita, dalle vacanze agli iPhone, altro non sono che delle truffe strutturate dagli hacker per rubare i nostri dati o i nostri soldi.

Contenuti sponsorizzati