Libero
menu segreto whatsapp Fonte foto: Troyan / Shutterstock
APP

WhatsApp non funzionerà più su questi smartphone

WhatsApp sta per smettere di funzionare su moltissimi smartphone: ecco quali sono i telefoni, perché non funzionerà più e come correre ai ripari

Come avviene ormai periodicamente, con l’arrivo del 2022 WhatsApp abbandonerà alcuni dispositivi che hanno un sistema operativo più datato. I modelli sono numerosi, molto datati e appartengono anche a brand molto importanti. Quindi, chiunque sia in possesso di questi smartphone dovrà presto correre ai ripari per ovviare a questo problema.

Infatti, una volta che WhatsApp smetterà di funzionare, non sarà più possibile effettuare il backup delle proprie conversazioni, né scambiare messaggi con i propri contatti. Non parliamo soltanto di marchi minori, ma anche i possessori di modelli Apple e Samsung, che hanno fatto la storia della telefonia mobile, si troveranno a dover fronteggiare questa spiacevole situazione. Sebbene possa sembrare un incentivo a far spendere soldi per un nuovo telefono, la decisione di Meta ha motivazioni molto più profonde e, in un certo senso, ci sono in gioco anche la sicurezza e la privacy degli utenti che utilizzano sistemi obsoleti.

WhatsApp, perché non funzionerà più

Con l’interruzione degli aggiornamenti del sistema operativo, lo smartphone diventa sempre più esposto a rischi per la sicurezza e per la privacy. I modelli più obsoleti sono quindi molto più deboli nei confronti degli attacchi informatici, poiché possiedono molte più vulnerabilità di quelli recenti.

Allo stesso modo, Meta deve spendere molte risorse per garantire l’aggiornamento di WhatsApp anche sui dispositivi più datati. Di conseguenza, come avviene ormai ogni anno, alcuni iPhone e smartphone Android smetteranno di ricevere il supporto. Se avete uno dei modelli presenti nella lista che vi forniremo, è il caso di effettuare un backup delle chat e passare il prima possibile ad un nuovo telefono per ricominciare ad utilizzare l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa del mondo.

Addio a WhatsApp: gli smartphone

Toccherà a molti modelli di produttori importanti come Apple e Samsung e, in particolare, tutti quelli che utilizzano ancora il sistema operativo del robottino verde alla sua versione 4.04 e quelli che utilizzano iOS 9.

Fra i modelli della mela morsicata figurano pezzi grossi come iPhone 6S e 6S Plus, presentati dal colosso di Cupertino circa sette anni fa, ma anche il primo iPhone SE. Per quanto riguarda Samsung, troviamo Galaxy Trend Lite, Galaxy Trend II, Galaxy S3 Mini, Galaxy Xcover 2, Galaxy Core e Galaxy Ace 2, alcuni dei quali hanno visto la luce nel 2012, circa 10 anni fa.

Huawei, indipendentemente dal ban imposto dagli Stati Uniti, dovrà rinunciare a WhatsApp su Ascend G740, Ascend Mate e Ascend D2, Sony lo perderà su Xperia M e ZTE su Grand S Flex, V956, Grand X Quad V987 e Grand Memo.

Il produttore che perderà il supporto per moltissimi smartphone è anche lo stesso che ha rinunciato a questo settore. Parliamo di LG, i cui utenti non potranno più utilizzare WhatsApp sui seguenti modelli: Lucid 2, Optimus F7, Optimus F5, Optimus L3 II Dual, Optimus F5, Optimus L5 II, Optimus L5 Dual, Optimus L3 II, Optimus L7 II Dual, Optimus L7 II, Optimus F6, Enact, Optimus L4 II Dual, Optimus F3, Optimus L4 II, Optimus L2 II e Optimus F3Q.

Ultimi, ma non in ordine di importanza, sono Archos 53 Platinum, HTC Desire 500, Caterpillar Cat B15, Wiko Cink Five, Wiko Darknight, Lenovo A820, UMi X2, Faea F1 e THL W8.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963