Libero
TECH NEWS

Windows 11 dice addio ai bloatware: ecco quando

Nei prossimi aggiornamenti Microsoft darà agli utenti la possibilità di eliminare i bloatware dal sistema operativo. La funzione dovrebbe arrivare a settembre

Windows 11 Fonte foto: diy13 / Shutterstock

Secondo alcune informazioni trapelate dagli utenti di Canary Channel (il canale dedicato ai test delle nuove funzionalità di Windows), Microsoft sarebbe al lavoro su nuove funzioni che consentiranno agli utenti di Windows 11 di cancellare le applicazioni preinstallate sul celebre sistema operativo, meglio note come bloatware. Secondo quanto condiviso dai tester, questo nuovo aggiornamento consentirà di disinstallare programmi come Fotocamera, Cortana, Foto, Persone e molte altre ancora in modo da lasciare “più scelta” agli utenti.

Cosa sono i bloatware

Come sanno bene tutti coloro che utilizzano comunemente Windows, Microsoft include all’interno del suo sistema operativo molte di queste applicazioni di sistema, che svolgono compiti diversi. Naturalmente alcuni di questi programmi vengono utilizzati dagli utenti quasi senza accorgersene, tipo Foto che ha il compito di aprire e visualizzare le immagini presenti sul PC, ma altre di queste possono essere sostituite da altre soluzioni alternative che potrebbero essere più affini ai gusti delle persone.

Queste applicazioni, chiamate bloatware, spesso restano “bloccate” all’interno del sistema operativo, senza essere utilizzate e (fino a questo momento) senza poter essere disinstallate. A onor del vero, non occupano molta memoria e, almeno su PC, sono praticamente innocue ed eliminandole non cambierà molto in termini di prestazioni. Tuttavia gli “appassionati di un computer ordinato” potrebbero voler rimuovere le applicazioni che non usano, organizzando in maniera più efficace Windows.

La possibilità di disinstallare l’applicazione Fotocamera è disponibile già da marzo nelle versioni di prova di Windows 11. Disinstallare Cortana, il celebre assistente virtuale dell’azienda di Redmond, è stata aggiunta alle versioni di test all’inizio id agosto. Al momento dunque, l’eliminazione dei bloatware è ancora in fase di test ma, calcolando che il prossimo grande aggiornamento di Windows 11 è previsto per settembre, è probabile che le nuove funzioni diventino disponibili per tutti.

Come rimuovere le applicazioni di sistema

Naturalmente eliminare le applicazioni di sistema sarà molto semplice e funzionerà allo stesso modo di quando si cerca di rimuovere un qualsiasi programma installato dall’utente. Per farlo bisognerà andare nelle Impostazioni del computer, fare clic su Programmi e infine su Disinstalla Programmi. A questo punto apparirà la lista con tutti i software installati e non resterà altro da fare che selezionare una delle applicazioni (anche quelle di sistema) al suo interno e procedere con la rimozione.

Bisogna, tuttavia, ricordare che rimuovendo i software di sistema si potrebbe compromettere l’utilizzo di Windows 11. Questi bloatware, pur non essendo indispensabili per il funzionamento del sistema operativo, fanno parte di tutti quei processi che consentono il corretto funzionamento del dispositivo. Perciò in caso di problemi vari ed eventuali è opportuno andare sul Microsoft Store e reinstallare il software appena rimosso oppure, in alternativa, riavviare il computer da un punto di ripristino (creato prima dell’eliminazione dell’applicazione).