Libero
internet explorer Fonte foto: monticello / Shutterstock
APP

Addio Internet Explorer 11: c'è la data

Tra un paio di mesi, a inizio 2023, Microsoft chiuderà definitivamente il suo storico browser togliendo il supporto all'ultima versione rimasta: addio Internet Explorer

Ormai è ufficiale: 14 febbraio 2023, come scrive Microsoft in un post sul suo blog, all’apertura di Internet Explorer 11, gli utenti verranno immediatamente reindirizzati a Edge. La fine di Internet Explorer era ormai questione di tempo. Infatti lo scorso 15 giugno da Redmond hanno finito di prestare supporto al browser ma non hanno mandato in soffitta il browser da subito, lasciando un buon margine di tempo alle aziende per passare al nuovo browser Edge (o a qualunque altro browser moderno).

Ora il tempo è scaduto. A partire dal giorno di San Valentino chi ancora utilizza Internet Explorer su PC con sistemi operativi Windows 7, Windows 8.1 e Windows 10, vedrà automaticamente aggiornato il vecchio browser con il nuovo Edge, senza dover far nulla. Il prossimo 13 giugno, come annuncia Microsoft, nel corso del consueto Patch Day, tutte le icone che riconducono a Internet Explorer verranno aggiornate con la nuova grafica di Edge. In questo modo qualsivoglia riferimento al vecchio browser cesserà di esistere.

IE 11 "resiste" nella modalità compatibilità

Non sono comunque poche le aziende che ancora oggi utilizzano Web app che funzionano solo in Internet Explorer 11 e che dal 14 febbraio saranno obbligate ad adeguarsi al browser Edge.

Bisogna però ricordare che Microsoft offre da tempo la cosiddetta "modalità di compatibilità IE" ancora molto utile per vecchie app del browser e i siti Web che richiedono, ad esempio, Silverlight. In attesa che queste aziende si adeguino ad Edge, è quindi possibile abilitare in Windows 11 la modalità di compatibilità direttamente nel browser Edge.

Per farlo è necessario aprire Microsoft Edge su Windows, cliccare sui tre puntini in alto a destra e poi su Impostazioni. Nel menu a sinistra, si dovrà dare clic su Browser predefinito > Consenti il ​​ricaricamento dei siti in modalità Internet Explorer (modalità IE) e selezionare "Consenti".

A questo punto basterà cliccare su "Riavvia" e tutti i siti che ancora sono  compatibili solo con Internet Explorer 11 potranno essere aperti tramite Edge, in una sorta di macchina virtuale in cui "gira" un finto IE 11 simulato.

Perché usare IE 11 è pericoloso

Internet Explore non viene più aggiornato da anni e Microsoft, da giugno scorso, non rilascia più neanche le patch di sicurezza. Ciò vuol dire che se un hacker scopre un bug di sicurezza su IE 11, allora nessuno risolve quel bug e tutti coloro che usano quel browser sono a rischio attacco.

D’altro canto è pur vero che Microsoft non può garantire per sempre la sicurezza di tutti i suoi prodotti e servizi e, a dirla tutta, forse il supporto a IE 11 è durato sin troppo: è ora di passare a sistemi più evoluti e, soprattutto, più sicuri.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963