Libero
APP

Addio Street View: Google cancella l'app

Tutti usano Street View all'interno di Google Maps, ma quasi nessuno usa l'app stand alone che serve anche a caricare nuovi contenuti sulla mappa

Giuseppe Croce Giornalista

Peppe Croce, giornalista dal 2008, si occupa di device elettronici e nuove tecnologie applicate al mondo automotive. È entrato in Libero Tecnologia nel 2018.

Street View è uno dei servizi iconici di Google, non solo perché è utilissimo e, in effetti, utilizzatissimo dagli utenti, ma anche perché per tenerlo in piedi Google manda in giro per il mondo le suo auto (ma anche motorini, biciclette e persino camminatori) con quelle stranissime fotocamere sul tetto. Una presenza che si è fatta notare moltissimo nelle nostre città negli anni scorsi, che inizialmente nei piccoli paesi portava addirittura all’articolo sulla cronaca locale.

Una presenza iniziata nel 2007 che, oltre al servizio Street View dentro l’app di Google Maps è sfociata anche in un’app a sé stante per smartphone Android e iPhone. App che, però, adesso Google ha mandato in soffitta.

Street View non è più disponibile

Chiunque abbia installato sul proprio smartphone l’app di Street View, adesso legge una sorta di messaggio di addio: "L’app di Street View non è più disponibile. L’app non è più disponibile su Google Play e il suo utilizzo non è più supportato".

L’app, inoltre, nei prossimi giorni verrà anche rimossa dal Play Store e non sarà più installabile. Chi l’ha già installata potrà usarla ancora, finché Google non la disattiverà del tutto, ma con delle limitazioni.

Tutto questo, però, non vuol dire che Street View sia morto, al contrario: Street View è vivo è vegeto.

Street View: via l’app, non il servizio

Quello che verrà eliminato è l’app di Street View, non il servizio Street View che, al contrario, continuerà ad esistere all’interno dell’app di Google Maps. Cioè dove lo cerca e dove lo trova l’utente medio, che non ha mai sentito una grande esigenza di usare l’app di Street View.

Questo perché quell’app aveva un senso più per la creazione dei contenuti Street View, in particolare per il caricamento delle foto sferiche e per l’inserimento di foto di luoghi non raggiunti dalle Google Car, che per la fruizione di tali contenuti.

Fruizione che, al contrario, avveniva comodamente dall’app di Google Maps, posizionando il famoso omino giallo sulla mappa.

Street View Studio

Google precisa, tra l’altro, che chi rimarrà orfano dell’app di Street View avrà comunque a disposizione il sito e l’app di Street View Studio, che è una versione potenziata di Street View espressamente dedicata ai creatori di contenuti.

Con Street View Studio, ad esempio, è possibile caricare più video a 360 gradi contemporaneamente, visualizzare l’anteprima dei contenuti caricati prima di pubblicarli, ricevere notifiche al termine dei caricamenti, filtrare i contenuti per nome, località e stato di elaborazione. Tutte cose che, all’utente comune, non servono.