Libero
capodanno 2021 Fonte foto: Maria Marganingsih - stock.adobe.com
SICUREZZA INFORMATICA

Un problema informatico rovina il capodanno a migliaia di persone

Migliaia di aspiranti crocieristi sono dovuti restare a terra per un misterioso problema tecnico informatico: addio alla crociera di fine anno.

Il 2020 si chiude male un po’ per tutti, visto che le nostre vite quest’anno sono state stravolte dal Coronavirus. Ma c’è anche uno strano e imprecisato “problema tecnico informatico" che sta rovinando anche il capodanno di migliaia di persone: i (non più) fortunati passeggeri delle navi da crociera AIDA, compagnia di navigazione tedesca del gruppo angloamericano Carnival, lo stesso dell’italiana Costa Crociere.

La compagnia ha infatti cancellato le crociere di capodanno, per la precisione i i viaggi della nave AIDAperla a partire dal 26 dicembre e quelli della AIDAmar a partire dal 27. Su Facebook AIDA ha scritto che il motivo della cancellazione è da ricercarsi in “limitazioni tecniche informatiche“. Al momento sia la nave AIDAmar che la AIDAperla sono ferme in porto a Las Palmas nelle Canarie e l’azienda nega che si tratti di un malware o di un attacco hacker.

L’annuncio del capitano

Il giornale tedesco Bild riporta che alle ore 6:30 del mattino di martedì 22 dicembre il capitano della AIDAmar ha fatto un annuncio ai crocieristi spiegando che c’erano grossi problemi informatici nella sede della compagnia, a Rostock in Germania, e che tutti i successivi viaggi della AIDAmar e della AIDAperla sarebbero stati annullati.

Annunciato anche il ritorno a casa, avvenuto poi il giorno dopo in aereo.

La compagnia: nessun attacco hacker

AIDA nega che ci sia stato un attacco hacker o che la sua rete sia stata infiltrata da un virus e ribadisce che si tratta solo di un esteso problema informatico nella comunicazione con le navi. Afferma anche che tutte le navi della sua flotta non hanno alcun problema tecnico e che rimborserà tutti i passeggeri.

La TV tedesca NDR, però, afferma di aver saputo da passeggeri a bordo che ci sono stati problemi tecnici anche sulle navi. Di nuovo Bild afferma che è stato impossibile usare le carte d’imbargo per acquistare beni e servizi a bordo con la carta di credito.

Ancora secondo NDR, infine, la magistratura di Rostock starebbe indagando con l’ipotesi di sabotaggio informatico.

Al momento tutte le navi della compagnia tedesca sono ferme dentro o vicino i porti, in varie zone del mondo, mentre migliaia di aspiranti crocieristi che hanno sfidato il Coronavirus prenotando una crociera AIDA sono costretti a passare un capodanno molto meno entusiasmante del previsto.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963