ANDROID

Android, 5 controlli da fare sullo smartphone per proteggere la privacy

Sono 5 le impostazioni che devi controllare sul tuo smartphone Android per tenere al sicuro la tua privacy: ecco quali

Ogni giorno affidiamo al nostro smartphone Android le nostre informazioni e i nostri dati. Telefonate, messaggi, mail, chat, foto e persino dati bancari quando facciamo acquisti direttamente nelle app. Per proteggere la nostra privacy, ci sono cinque controlli da eseguire sempre sul nostro smartphone.

Un primo consiglio, è quello di tenere sotto controllo le app installate e cancellare quelle che non utilizzi, per liberare memoria e soprattutto controllare che non ci siano potenziali malware. Periodicamente, è bene controllare anche le autorizzazioni delle app, per verificare che non ci siano dati condivisi che vogliamo tenere per noi. Bene anche svolgere gli aggiornamenti, che spesso risolvono bug che mettono a rischio la privacy, e programmare la scansione antivirus e malware a caccia di intrusioni che vogliamo evitare. Ecco i 5 controlli da eseguire con costanza sui propri dispositivi Android.

Android, controlla le tue app

Ci sono tre buoni motivi per controllare la lista delle tue app e cancellare quelle che non utilizzi. Il primo è sicuramente liberare memoria, così da tenere sempre al massimo le prestazioni dello smartphone. Il secondo, è eliminare le app che non utilizziamo e che aprendosi in background consumano batteria, riducendone la durata. Infine, tenere sotto controllo le app aiuta a proteggersi da eventuali malware che potrebbero spiare il nostro smartphone e metterlo a rischio di attacchi da parte di virus.

Per controllare le tue app vai su Impostazioni, poi sulla sezione App e aprendo la lista potrai controllare le più utilizzate, verificare che non ci siano applicazioni che non hai scaricato e potenzialmente dannose, ed eliminare quelle che non utilizzi, o disattivarle se sono pre-installate e non possono essere cancellate dal telefono.

Android, controlla le autorizzazioni

Un’altra operazione da eseguire periodicamente è il controllo delle autorizzazioni concesse alle app installate sul tuo smartphone Android. Per farlo, puoi andare su Impostazioni, poi su App e selezionare Autorizzazioni App. Si aprirà una schermata che consente di vedere quali applicazioni possono accedere allo spazio di archiviazione, alla fotocamera, al microfono o alla tua posizione GPS. Se tra le app autorizzate noti qualcosa di strano, puoi revocare le autorizzazioni e proteggere la tua privacy.

Android, controlla gli aggiornamenti

Aggiornare il sistema operativo del tuo smartphone Android è importante per risolvere bug e per sistemare le vulnerabilità che potrebbero mettere a rischio la tua sicurezza. Anche le app rilasciano degli aggiornamenti nel Google Play Store che è meglio installare, così da essere sempre protetto. Per tenere il tuo smartphone aggiornato, puoi scegliere se impostare gli aggiornamenti automatici attraverso Wi-Fi, oppure se aggiornare manualmente le app che desideri.

Per controllare gli aggiornamenti, vai sul Google Play Store, apri Impostazioni, poi Aggiornamento automatico app e imposta l’opzione che preferisci. Potrai scegliere tra aggiornare automaticamente le app quando sei collegato a qualsiasi rete, sia Wi-Fi che dati, oppure solo quando sei connesso al Wi-Fi. La terza opzione disattiva gli aggiornamenti automatici, ma implica che periodicamente dovrai aprire l’app per verificare che ce ne siano di disponibili e avviare l’aggiornamento manualmente.

Android, fai la scansione antivirus

Anche se il Google Play Store ha un suo antivirus integrato che ti protegge da malware e virus, è sempre bene scaricare e utilizzare uno dei molti antivirus gratuiti disponibili per gli smartphone Android. Da Avast ad Avira, potrai scegliere l’antivirus che preferisci e periodicamente eseguire la scansione del dispositivo, oppure scegliere un’app a pagamento, come quelle di Kaspersky, Norton o Avira Premium, che consentono di programmare le scansioni ed eseguirle periodicamente in automatico.

Android, controlla la fuga di dati

Non solo chat, messaggi, foto e video, ma anche dati bancari e della tua carta di credito spesso sono salvati sul tuo smartphone Android. Può accadere che le app, anche quelle considerate più sicure, possano essere attaccate dagli hacker e i dati degli account registrati rubati. Quando ciò accade, solitamente i produttori delle app avvisano i loro utenti, invitandoli a cambiare le password e i dati di accesso agli account. Verifica sempre che questi messaggi arrivino da canali ufficiali, per evitare di incappare in truffe phishing che rubano i tuoi dati di accesso. Il consiglio per ovviare al problema, potrebbe essere anche quello di cambiare periodicamente le tue password e di fare sempre attenzione a non salvarle se non necessario.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963