APP

App IO: cosa è cambiato con la nuova versione

PagoPA aggiorna l'app IO e la mette in regola con le richieste del Garante della Privacy: arriva la modalità "Opt-In", cosa cambia per l'utente.

Il 9 luglio PagoPA ha rilasciato l’ultimo aggiornamento per IO, l’app dei servizi pubblici che arriva ora alla versione 1.29.0 per iOS e 1.29.0.1 per Android, e nel fine settimana la maggior parte delle app si sono aggiornate automaticamente. Moltissimi utenti, di conseguenza, alla prima apertura dell’app hanno visto alcuni messaggi che non hanno compreso del tutto.

L’aggiornamento è la seconda risposta di PagoPA alle critiche ricevute dal Garante della Privacy, che inizialmente aveva bloccato la possibilità di ricevere e archiviare su IO il Green Pass Covid-19 a causa dell’invio dei dati degli utenti ad aziende extra europee (come Google) e aveva chiesto a PagoPA di passare da una modalità di utilizzo “Opt-Out" ad una “Opt-In“. Il primo problema era stato risolto già a metà giugno, bloccando l’invio all’estero dei dati, mentre con questo aggiornamento IO passa alla modalità “Opt-In“. Ciò comporta alcuni cambiamenti nell’uso dell’app per tutti gli utenti, ecco quali.

App IO: differenze tra Opt-Out e Opt-In

IO è stata lanciata in modalità “Opt-Out“, cioè con tutti i servizi attivati di default. L’utente aveva la possibilità di disattivare uno o più servizi, che al momento in cui scriviamo sono ormai 13.402 (da 5.503 Enti Pubblici che usano IO).

La modalità “Opt-In“, richiesta dal Garante della Privacy, funziona esattamente al contrario: è l’utente che deve scegliere quali servizi attivare, in base alle sue esigenze.

App IO: cosa cambia dopo l’aggiornamento

Alla luce di questa differenza si capisce perché, adesso, alla prima apertura dell’app dopo l’aggiornamento IO mostra un messaggio all’utente con il quale spiega due cose: che può scegliere quali servizi possono contattarlo e che può scegliere di non ricevere email ogni volta che un Ente gli invia un messaggio su IO.

L’utente ora può scegliere se tenere accese le comunicazioni con tutti i servizi o se sceglierli uno ad uno e se attivare o disattivare l’inoltro dei messaggi sulla propria casella email (ma non può scegliere quali messaggi farsi inoltrare: l’opzione è ON-OFF per tutti).

App IO: configurazione rapida o manuale

Nella pratica queste possibilità di scelta vengono gestite tramite una nuova schermata, nella quale l’utente deve indicare se usare la configurazione rapida o quella manuale.

Con la configurazione rapida, si legge nella schermata, “Ti contatteranno solo i servizi che hanno qualcosa di importante da dirti. Potrai sempre disattivare le comunicazioni dei servizi che non ti interessano“.

Con la configurazione manuale, invece “Nessun servizio potrà contattarti. Per ricevere messaggi dovrai configurarli ad uno ad uno“.

Per quanto riguarda l’inoltro dei messaggi, invece, di base è disabilitato per tutti ma l’utente può abilitarlo per tutti andando su Preferenze > Profilo.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963