Libero

Bluesky è arrivato su Android: sarà lui il vero anti Twitter?

Bluesky è il social sviluppato da Jack Dorsey, fondatore di Twitter, e vuole svincolare i social da algoritmi proprietari per riportare gli utenti al centro della piattaforma

Bluesky Social Fonte foto: Bluesky

Bluesky è disponibile, ma solo su invito, anche sui dispositivi Android. Dopo essere sbarcata sull’App Store di iOS lo scorso febbraio, l’arrivo dell’app per il sistema operativo di Google era solo questione di tempo. Tuttavia, al momento si tratta ancora di una versione beta a partecipazione limitata: secondo The Verge sarebbero circa 25mila gli utenti che starebbero testando l’applicazione, e non sono ancora disponibili tutte le funzioni che in futuro caratterizzeranno l’app, come ad esempio i messaggi diretti.

Cos’è Bluesky

Bluesky è un progetto di Jack Dorsey, il fondatore di Twitter, che già diverso tempo fa annunciò proprio su Twitter la creazione di un team di lavoro, con lo stesso nome, nato con lo scopo di decentralizzare i social network.

Secondo lo stesso Dorsey, anche Twitter era nato per ribadire quegli ideali di condivisione che hanno caratterizzato la nascita di Internet. Naturalmente, nel tempo le cose sono cambiate e Twitter è diventato per buona parte come il resto dei social network attualmente in circolazione: una piattaforma focalizzata sulla raccolta dei dati degli utenti.

Tra l’altro (e a prescindere l’arrivo di Elon Musk) il social dell’uccellino si trova quotidianamente a dover gestire montagne di fake news e contenuti discutibili, che vengono mostrati da algoritmi proprietari che puntano ad evidenziare argomenti caldi piuttosto che contenuti di valore per gli utenti.

Secondo Dorsey, infatti, i social ormai sfruttano in modo massiccio questi algoritmi, che scelgono in modo automatico cosa mostrare e che hanno come conseguenza il sacrificio dell’affidabilità sull’altare della pubblicità e, quindi, del fatturato.

Per questo motivo, quando era ancora a capo di Twitter, Dorsey ha cercato di costruire uno standard decentralizzato che qualsiasi utente avrebbe potuto utilizzare per costruire il proprio social network, in parte svincolato dalla piattaforma, da utilizzare per informarsi e comunicare con gli altri.

Dopo l’arrivo di Elon Musk, Bluesky è diventato un progetto a sé che riprende molto (anche graficamente) dall’altra piattaforma ma promette di mettere la moderazione e la visualizzazione dei diversi post nelle mani dei singoli utenti e non in quelle degli algoritmi esterni.

Come provare Bluesky

La versione Beta dell’App, stando a chi l’ha provata, è progettata per permettere agli utenti di decidere cosa vedere e come utilizzare i social media.

Questo, da un lato aiuterà gli sviluppatori a creare un mercato aperto fatto di algoritmi che tutti possono pubblicare e utilizzare, dall’altro, dal punto di vista degli utenti, consentirà loro di avere un feed personalizzato che restituirà solo i contenuti degni della loro attenzione.

Come già detto, al momento, Bluesky è composto da una community decisamente ridotta con circa 25 mila utenti. Per accedere alla Beta bisogna iscriversi a una lista d’attesa oppure ricevere un invito da un amico già iscritto.