scaricare musica gratis Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come scaricare musica gratis in modo legale

Non tutta la buona musica si paga: su internet ci sono milioni di brani musicali gratis da scaricare liberamente. Ecco dove.

Sembra passato un secolo da quando per ascoltare la musica si doveva comprare un CD o una musicassetta, ma sembra passato un secolo anche da quando Internet pullulava di siti e sistemi tramite cui scaricare musica gratis illegalmente. Oggi tutto ciò è stato spazzato via dal tempo e dalla legge, ma ciò non vuol dire che non ci sia un modo per scaricare musica gratis in modo legale.

Non tutta la musica va infatti pagata: ci sono enormi librerie online di file audio completamente gratuiti, pubblicati senza diritti d’autore (o con diritti d’ascolto gratuito espliciti) direttamente dagli artisti o dalle case discografiche. Certamente non troveremo in questi stiti l’ultima hit del momento o il tormentone dell’estate, che sta passando su tutte le radio. Ma potremo comunque trovare tanta buona musica, spesso ben ordinata per genere e artista. Questi siti sono un potente strumento per ascoltare musica gratuita e legale, se ci mettiamo dal punto di vista dell’utente, e per farsi moltissima pubblicità, se ci mettiamo dal punto di vista dell’autore. Ecco i principali siti per scaricare musica gratis legale.

Free Music Archive

FMA, cioè Free Music Archive, è quello che dice di essere: un archivio. C’è poca promozione e molta ricerca su questo sito, che può risultare un po’ scomodo ma in realtà è ricchissimo. La musica, poi, è finemente archiviata per generi e sottogeneri quindi i veri cultori troveranno FMA uno strumento prezioso.

I brani possono essere ascoltati in streaming o anche scaricati ma, purtroppo, non c’è un vero e proprio player che ci permette di navigare all’interno del brano scelto.

Jamendo

Su Jamendo possiamo trovare milioni di brani musicali con licensa internazionale Creative Commons o con Licence Art Libre francese. In entrambi i casi la musica può essere ascoltata in modo assolutamente gratuito, mentre se vogliamo usare la musica in altre creazioni artistiche di solito dobbiamo citare i credit all’artista. In altri casi bisogna invece pagare un abbonamento mensile o annuale.

Il catalogo di Jamendo è ben diviso per generi musicali, ci sono i contenuti in evidenza e le playlist mensili e per genere. Non mancano le radio e le selezioni. E’ possibile sia ascoltare la musica in streaming sia scaricarla.

NoiseTrade

NoiseTrade è una community di artisti indipendenti che pubblicano la propria musica e permettono agli utenti di ascoltarla e scaricarla gratis. Richiede agli utenti una registrazione gratuita per accedere a tutti i contenuti di un artista, altrimenti avremo a disposizione solo l’anteprima di poche tracce, che non potremo scaricare.

Il sito offre anche delle schede molto complete su ogni artista o band e l’elenco dei prossimi concerti o live streaming.

SoundClick

SoundClick offre milioni di brani, alcuni gratuiti altri a prezzi molto bassi (di solito non più di 1,25 dollari, in media 5 dollari per l’intero album). L’archivio è diviso per moltissimi generi e sottogeneri ed è da spulciare con calma.

E’ possibile sia fare lo streaming che il download e l’interfaccia utente è molto comoda, con un ottimo player che si posiziona nella parte bassa del sito e ci accompagna durante la navigazione tra generi, artisti e brani.

SoundCloud

SoundCloud è una delle piattaforme più usate dagli artisti emergenti per farsi notare dal grande pubblico. Permette di ascoltare gratuitamente in streaming e, se l’autore lo concede, anche di scaricare la musica. Lato utente, però, l’interfaccia non è comodissima.

E’ infatti possibile cercare un brano dal titolo o ascoltare gratuitamente le playlist, ma non c’è una sezione che elenca i brani che è possibile scaricare. In realtà tutto ciò è fatto a posta: in questo modo l’utente esplora in continuazione contenuti nuovi.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963