Libero
tim Fonte foto: Diego Thomazini / Shutterstock
SMART EVOLUTION

Dal 28 febbraio alcuni clienti TIM pagano di più: ecco chi

Da oggi alcuni clienti TIM pagano 2 euro in più al mese: è la prima rimodulazione tariffaria del 2022, ma si può disdire l'abbonamento senza costi

Brutto risveglio, questa mattina, per alcuni clienti TIM: da oggi pagano di più. Infatti, la compagnia telefonica ha applicato oggi la prima rimodulazione tariffaria dell’anno, già annunciata nelle settimane scorse. Ma a quanto corrisponderà l’aumento del costo mensile dell’offerta in questione e quanti utenti saranno interessati dalle modifiche?

Per fortuna la prima rimodulazione tariffaria del 2022 non interesserà un numero cospicuo clienti, si tratta di offerte e pacchetti non più presenti nelle promozioni di TIM. Inoltre le offerte che subiranno un aumento prevedono un abbonamento a tariffa ricaricabile. La principale peculiarità della “ricaricabile" è che l’utente, non avendo stipulato un contratto e non essendo vincolato, può variare il proprio piano tariffario in base alle proprie necessità e a seconda delle promozioni del momento. Inoltre, chi opta per un’offerta ricaricabile deve ricaricare il cellulare ogni volta che il credito termina. Alcuni di questi clienti, da oggi 28 febbraio 2022, pagharanno un po’ di più.

TIM: chi paga di più oggi

Entrando nei dettagli, TIM ha fatto sapere che le offerte per smartphone che subiranno le modifiche non sono più sottoscrivibili. Detto questo, quei clienti che hanno attivato in passato le promozioni interessate dalla rimodulazione dovranno sopportare un aumento del costo mensile dell’offerta di 2 euro. L’azienda, però, elargirà all’utente 20 GB di traffico dati in più, rispetto a quelli previsti dall’opzione.

Ma quali sono gli utenti coinvolti nella rimodulazione? Stando a quanto dichiarato dall’operatore, le promozioni interessate sono le “operator attack" (volte a sottrarre clienti alla concorrenza con promo ad hoc) e/o “winback" (tattica commerciale volta a riconquistare un ex cliente passato alla concorrenza). Queste tariffe prevedono nello specifico 50 GB di traffico dati e un costo attuale di 7.99 euro o 9.99 euro al mese.

TIM avrebbe già informato i clienti interessati alla rimodulazione attraverso una campagna di comunicazione composta da SMS, IVR dedicato (tecnologia che permette agli utenti di interagire con TIM con menu vocali), attraverso il sito ufficiale nella sezione “News e Modifiche contrattuali" e il Servizio Clienti 119.

TIM: diritto di recesso

Qualora gli utenti interessati a questa rimodulazione volessero esercitare il diritto di recesso (quando l’operatore fa una modifica alla tariffa, i clienti possono recedere dal contratto o passare ad altro operatore, senza pagare penali) potranno farlo entro entro il 31 marzo 2022 e seguendo una di queste modalità:

  • Recandosi in un negozio TIM;
  • Chiamando il Servizio Clienti 119
  • Inviando il modulo di disdetta presente sul sito Web di TIM
  • Inviando una raccomandata A/R

Infine, è anche possibile cambiare l’operatore telefonico, anche in questo caso senza pagare costi aggiuntivi.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963