Libero
TV PLAY

Digitale Terrestre, è arrivato il nuovo maxi gruppo: cosa cambia

Gli effetti della maxi fusione tra Warner Bros e Discovery iniziano a farsi vedere da un cambiamento grafico sui canali free, ma ancora molto deve cambiare

Annunciata per la prima volta a maggio 2021, confermata a marzo 2022, conclusa ad aprile è arrivata in Italia a inizio giugno: stiamo parlando della fusione tra Warner Bros. e Discovery, dalla quale è nato il gigante dell’intrattenimento, anche in streaming, Warner Bros. Discovery. Il nuovo colosso ha iniziato a mostrarsi anche in Italia, con una piccola (ma ingombrante) modifica grafica ai canali.

Chiaramente le novità in arrivo sono ben altre che un semplice logo diverso in alto a sinistra sullo schermo, ma dal logo si parte per far sapere anche agli italiani che adesso le due aziende sono una sola. Ecco, allora, che il nuovo logo è già visibile su tutti i canali free del gruppo e, di fatto, non è neanche un logo ma una semplice scritta “Warner Bros. Discovery" che precede il logo vero e proprio del canale. Ad essere pignoli, poi, notiamo anche che i loghi dei singoli canali sono tornati a colori, dopo un paio di anni di grafica monocromatica. Il cambio di grafica, infine, non riguarda solo il Digitale Terrestre ma anche tivùsat e Sky.

Warner Bros. Discovery: il nuovo logo

La nuova grafica con cui si mostrano i canali del maxi gruppo Warner Bros. Discovery è quella che vedete in foto di apertura: lo scudetto “WB" a sinistra, seguito dalla scritta “Warner Bros. Discovery“, un elemento spaziatore e poi il nome e/o logo del canale seguito da eventuali informazioni aggiuntive.

Questa nuova grafica è la stessa su tutti i canali free del gruppo, che sono 9:

  • NOVE
  • Real Time HD
  • Food Network
  • Giallo HD
  • K2
  • Frisbee
  • DMAX
  • HGTV
  • Motor Trend HD

Come è facile intuire a colpo d’occhio, la scelta grafica non è delle più fortunate e ruba parecchio spazio, specialmente se abbinata ad informazioni aggiuntive in sovraimpressione. Per questo è molto probabile che si tratti di una grafica provvisoria e che la scritta “Warner Bros. Discovery" sia destinata a sparire, lasciando il solo scudetto WB.

Warner Bros. Discovery: cosa cambia

La fusione tra Warner Bros. e Discovery è un affare da 43 miliardi di dollari e prevede che la compagnia telefonica americana AT&T (che controllava WarnerMedia dal 2018), abbia il 71% del nuovo gruppo editoriale mentre il restante 29% resti in mano agli azionisti di Discovery.

Da questa gigantesca operazione deriveranno, nel tempo, varie sotto-operazioni di “razionalizzazione" a livello nazionale dell’offerta, sia gratuita che a pagamento, sia su Digitale Terrestre che su satellite e in streaming.

Ma cosa verrà fatto e quando dipende molto dal mercato di riferimento. Negli Stati Uniti, ad esempio, all’interno del mega gruppo c’è anche la piattaforma HBO Max che, però, in Italia è trasmessa in esclusiva da Sky fino al 2025.

In totale, a livello globale, i canali e le proprietà online editi dal nuovo network sono decine. Solo alcuni di essi sono presenti in Italia (14, tra free e pay e alcuni con nomi diversi), ma in futuro l’offerta di Warner Bros. Discovery in Italia potrebbe aumentare con uno o più canali:

  • HBO Max
  • HBO
  • Cnn
  • Tbs
  • Tnt
  • DC Comics
  • WarnerBros Tv
  • Adult Swim
  • Cartoon Network
  • Cartoonito
  • Bleacher Report
  • TNT Sports
  • Turner Classic Movies
  • Turner Sports
  • Boomerang
  • OhK
  • Hln
  • Tru Tv
  • Cinemax
  • Pogo Tv
  • Tnt Series
  • Rooster Teeth
  • Boing
  • Tnt go
  • HGTV
  • Discovery
  • Discovery+
  • Food Network
  • Oprah Winfrey Network
  • Investigation Discovery
  • Eurosport
  • Animal Planet
  • Travel Channel
  • Magnolia Network
  • MotorTrend
  • Science Channel
  • Cooking Channel

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963